L'attività sessuale può essere un ottimo rimedio per lenire il mal di testa, ma, l'emicrania è una forma di cefalea che nasce e crea disagio durante il rapporto sessuale. Parliamo dell'emicrania da sesso.

L'emicrania da sesso, è un tipo di emicrania che colpisce in misura maggiore gli uomini e le persone inclini a soffrire di emicrania.

Come spiegano gli esperti della Mayo Clinic, la relazione tra mal di testa e rapporti sessuali è dovuta in particolare all’orgasmo. I sintomi includono un dolore al collo e alla testa che aumenta proporzionalmente all’incremento del desiderio sessuale e dell’eccitazione. In altri casi, si può essere colpiti da una violenta emicrania subito dopo l’orgasmo o durante.

Per quanto riguarda le cause del mal di testa da sesso è bene sapere che ogni attività legata alla sessualità, dalla masturbazione al sesso orale fino ai rapporti completi, può scatenare emicrania.

A volte non c’è nessuna causa specifica di base e dunque non c’è da preoccuparsi, nel senso che, non sono sintomo di qualcosa di grave dal punto di vista organico, ma non vanno sottovalutati. Altre volte, invece, possono essere un sintomo di problemi di circolazione e nello specifico ai vasi sanguigni che trasportano il sangue al cervello.

In alcuni casi, quando il dolore è violento e si scatena all’improvviso la causa potrebbe essere più seria:

  • un aneurisma intracranico;
  • una malformazione arterovenosa;
  • una dissecazione nell’arteria cerebrale;
  • un ictus;
  • una malattia coronarica;
  • l’uso di alcuni farmaci come la pillola anticoncezionale;
  • l’infiammazione causata da alcuni tipi di infezione.

I neurologi hanno identificato due tipi sostanziali di emicrania da sesso. Il primo è il più comune e si distingue per:

  • l’assenza di segnali spia premonitori e la comparsa dell’emicrania nel giro di pochi secondi dall’orgasmo;
  • un dolore lancinante e fitte.

Il secondo tipo di mal di testa legato ai rapporti sessuali, più raro, è caratterizzato da:

  • un dolore sordo su entrambi i lati della testa;
  • muscoli del collo e della mascella serrati;
  • si avverte già nei minuti che precedono l’orgasmo;
  • l’intensità del dolore va aumentando con il progredire dell’eccitazione sessuale.

La maggior parte dei mal di testa collegati al sesso spariscono nel giro di pochi minuti. In alcuni casi l’emicrania può durare qualche ora. Spesso si verificano cefalee a grappolo per un paio di mesi consecutivi dopo il sesso e poi più nulla per un anno o più.

 

Quando preoccuparsi?

Quando il mal di testa dura oltre 24 ore ed è associato ad altri sintomi quali perdita di coscienza, vomito, rigidità del collo, altri sintomi neurologici e dolore lancinante e persistente, è più probabile che ci sia una causa scatenante più seria ed è bene rivolgersi al proprio medico curante per un consulto. La cura dipende dalla causa scatenante. Il medico deciderà a quali esami sottoporvi e quali analgesici e farmaci prescrivervi per alleviare il dolore e curare il mal di testa da sesso.

A volte aiuta avere un ruolo più passivo durante il rapporto sessuale nei minuti che precedono l’orgasmo


 

Fonte:  Sex headaches– MayoClinic (2013)