Finalmente mamma e già depressa…?

Si aspetta il bambino a lungo, si immagina di coccolarlo e di proteggerlo da tutto, non si vede l’ora di poterlo abbracciare eppure… dopo qualche giorno dalla sua nascita ti senti priva di forze, stanca, spossata e di umore pessimo.

Cosa sta succedendo?

Prima di tutto è utile una distinzione fondamentale: può manifestarsi una forma di “baby blues” (malinconia) caratterizzata da una indefinibile sensazione di malinconia, tristezza, irritabilità e inquietudine, che raggiunge il picco 3-4 giorni dopo il parto e tende a svanire nel giro di pochi giorni, dalla depressione post partumcaratterizzata da sintomi più gravi e costanti nel tempo.
La depressione post partum è un disturbo che colpisce, con diversi livelli di gravità, dall’8 al 12% delle neomamme ed esordisce generalmente tra la 6ª e la 12ª  settimana dopo la nascita del figlio.

Che cosa prova una neo mamma con depressione post partum? Si sente inadeguata, triste, irritabile, insicura e con difficoltà di interazione con il bambino appena nato. Si dà troppo per scontato il fatto che una madre che ha appena partorito debba essere per forza felice e serena, non è sempre così, e bisogna monitorare molto bene l’umore della mamma perché spesso in questa fase la donna non chiede aiuto ma crede di poter farcela da sola. Genitori si diventa, per gradi, imparando ogni giorno dalle situazioni che si presentano.

E’ quindi fondamentale il dialogo, per cercare di rasserenare la mamma e farle capire che non è sola nel prendersi cura del proprio bambino ma può contare sull’aiuto di chi le sta vicino. Le cause della depressione post partum sono molteplici, da fattori fisici, ormonali, sociali e cognitivi; nei casi più gravi bisognarivolgersi serenamente ad uno specialista per un percorso di supporto e sostegno che riporti la donna ad uno stato di benessere psicofisico per lei stessa e per il suo bimbo.