Che cos'è il potere? Il potere è buono o cattivo? E' necessario avere potere per essere felici?

fabrizio.mardegan_potere

In un precedente articolo sulla felicità ho ribadito qualcosa che fondamentalmente tutti sappiamo: quello a cui aspiriamo è vivere prevalentemente emozioni di felicità e la psicologia è la disciplina che più di tutte dovrebbe dare strumenti per raggiungere questa meta. Ed essere felici significa anche avere il potere di realizzare i propri desideri. Avere prima di tutto il potere di svolgere possibilmente un'attività che dia soddisfazione personale ed economica e di avere relazioni amorose e di amicizia appaganti.

Ed è anche uno degli obiettivi principali dello psicologo: dare più potere alle persone che si sentono appunto impotenti e fragili di fronte a determinate situazioni, paure ecc.

 

Il potere è buono o cattivo?

Alcune persone rifiutano il termine potere come una qualità positiva della personalità. Questo perchè nella loro vita hanno visto associare il potere a forme di arroganza, prepotenza, controllo e manipolazione degli altri. In realtà il potere in sè non è nè buono nè cattivo ma può diventare l'uno o l'altro a seconda di come viene usato. Certo avere potere e usarlo per manipolare gli altri abusandone è dannoso ma anche l'assenza di potere, e l'esperire sentimenti di impotenza di fronte alle situazioni della vita porta a uno stato emotivo che allontana la felicità.

 

Potere come manipolazione

Quante volte abbiamo sentito dire queste parole: "abuso di potere". E l'abuso di potere viene associato soprattutto alle figure di autorità. Le prime e più potenti per noi figure di autorità con le quali abbiamo a che fare nella vita sono i genitori. Anche la famiglia è un'entità nella quale viene esercitato potere. Non solo dei genitori con i figli ma anche viceversa.

 

Il potere "buono"

Il potere "buono" è sentirsi forti ed avere una forte energia vitale in generale e nelle situazioni e sfide che la vita mette di fronte. Il contrario del potere è la paura. La paura blocca, fa venire ansia, toglie energie e risorse per affrontare le sfide della vita. Superare le proprie paure da quindi più potere.

Ci sono 3 comportamenti che si possono assumere di fronte alle situazioni della vita. Lotta, fuga o paralisi. Le prime due sono azioni che se adeguate alla situazione (lotta se si hanno le risorse per lottare, fuga se non si hanno tali risorse) danno potere mentre la paralisi toglie potere. E la paralisi deriva dalla paura. La paura e il senso di impotenza che ne consegue si sono formate nelle situazioni traumatiche nelle quali è stato usato il potere per bloccare l'espressione spontanea dei propri bisogni e delle proprie emozioni. La paura si forma inoltre nelle situazioni traumatiche in generale: un incidente, una separazione dei genitori, l'essere stati paralizzati in una situazione di pericolo.

 

Come si fa ad avere più potere

Come si fa quindi ad acquisire più potere per realizzare i propri desideri? Superando le proprie paure, elaborando la sofferenza e i traumi del passato, modificando gli schemi mentali disfunzionali e rinforzando la personalità. E' possibile fare tutto questo con il "fai da te", ossia da soli? Certamente ci sono risorse di sviluppo personali e tecniche efficaci che possono aiutare ma nella mia esperienza la persona da sola non ha gli strumenti necessari per dare prima di tutto nuovo significato agli eventi e ottenere il cambiamento profondo da sola. E' come voler pianificare il progetto della propria casa senza l'aiuto di un geometra o di un architetto. O di difendersi da soli in tribunale senza l'aiuto di un avvocato.

Spesso si rifiuta di farsi aiutare perchè si sente che questo è un segno di debolezza ma questo è sbagliato. E' necessario riconoscere che si ha avuto un vissuto emotivo che ha causato queste difficoltà e che da soli non è possibile superarle. E riconoscere che il superamento di queste difficoltà permetterà di diventare resilienti, ossia staccarsi dalla massa, dalle paure e dai comportamenti banali e diventare una persona che ha più potere e influenza della media. Per fare questo un primo passo da fare è leggere il report gratuito che ho scritto "Trovare la Serenità" cliccando quì e/o chiedere l'aiuto di un professionista.