La cerchiamo tutta la vita, ma spesso ci sfugge. La felicità è un'arte e, come tale, va pensata, sentita, agita, a volte costruita mattone dopo mattone. E non sempre lo si può fare da soli.

A Montecalvario, nel cuore dei Quartieri spagnoli, nell’ambito del progetto Foqus (Fondazione Quartieri spagnoli) nasce il centro "L' Arte della felicità", dove psicologi e terapisti del corpo lavorano per promuovere un benessere inteso come piena espressione di sè e delle proprie potenzialità e per offrire un servizio che sia più accessibile, in termini economici e territoriali.

Alcune delle obiezioni più frequentemente riportate da chi, per la prima volta, si avvicina all’idea di consultare uno psicologo sono legate ai costi per molti proibitivi di un eventuale percorso di psicoterapia, la scarsa conoscenza delle risorse e dei servizi che offre il territorio, la non consapevolezza di sè e del proprio malessere, che comodamente e riduttivamente viene attribuito a qualcosa che è fuori, all’esterno di sè, ad esempio al proprio partner, ai colleghi, al capo ufficio, ecc.

Il team di psicologi psicoterapeuti e di terapisti del corpo del Centro lavora sinergicamente per promuovere il benessere della persona a 360 gradi, inteso come massima espressione di sè. L'obiettivo è quello di migliorare, attraverso attività di gruppo, laboratori e uno sportello di counseling, la relazione con il proprio sè (un sè mentale, emotivo e corporeo) e con l'altro garantendo alle persone del quartiere una facile accessibilità a questi servizi, sia in termini economici che territoriali.

Se Francois-Renè de Chateaubriand aveva ragione quando diceva che “la felicità costa poco; se è cara, non è di buona qualità”, allora perchè non concedersi la possibilità di essere felici?

Per approfondimenti, leggi qui http://www.ladyo.it/nei-quartieri-spagnoli-la-felicita-e-unartee-larte-della-felicita/