Mentre la neurobiologia del disturbo da stress post-traumatico è stata ampiamente studiata, meno attenzione è stata rivolta a quei meccanismi neurali che sottendono quelle forme "traumatiche" meno evidenti ma pervasive come coloro che hanno subito, nella fase dello sviluppo, una separazione traumatica o eventi traumatici nella relazione con i propri caregiver. semplificando, secondo il modello della teoria dell’attaccamento di John Bowlby, che hanno interiorizzato nel rapporto con le figure genitoriali un attaccamento insicuro.

Uno studio uscito sulla rivista Social Neuroscience documenta che nelle madri che hanno avuto un attaccamento insicuro, traumatico, non risolto, questa condizione mina la normale risposta cerebrale alla vista del sentimento d'angoscia nel proprio bambino. i ricercatori hanno esaminato l’attivazione dell'amigdala, attraverso una risonanza magnetica, su 42 neomamme, in risposta ad immagini che ritraevano il viso del proprio figlio e di un neonato sconosciuto, immagini che rappresentavano i bambini in una posa serena, felice e in posa addolorata, triste. quello che si è evidenziano è che mentre nelle madri a cui non è stato rilevato un attaccamento infantile traumatico dimostrano una risposta nell’area celebrale dell’amigdala maggiore alla visone delle facce tristi del proprio figlio rispetto alla visione delle facce felici, diversamente si è rilevato che le madri che sono state classificate come aventi un trauma irrisolto, un attaccamento insicuro, per mezzo dello strumento Adult Attachment Interview presentano un’attivazione ridotta dell'amigdala quando vi è una visione del proprio figlio angosciato, triste. volti infantili sconosciuti non inducono risposte dell'amigdala differenziali tra i gruppi madre.

La riduzione della risposta dell'amigdala nelle madri con attaccamento traumatico viene ipotizzata come un’indicazione neurale di una maggiore difficoltà nel gestire il disagio infantile, che può essere parte di un processo che collega il trauma irrisolto materno con una maggior difficoltà di caregiving materna. ipotesi che supporterebbe gli studi di Bowlby sull’attaccamento e i Modelli Operativi Interni.

 

Bibliografia

Bowlby J. (1989). Una base sicura. Milano: Raffaello Cortina Editore, 2014.

Kim S., Fonagy P. Allen J., Strathearn L. Mothers'unresolved trauma blunts amygdala response to infant distress. Social Neuroscience 2014; 9,4:352-363.