Il tradimento è evento traumatico che si abbatte sulla coppia, distruggendo ogni legame, deludendo le aspettative e infrangendo progetti di vita.

Molto spesso ci si chiede quali motivi spingano una persona a tradire e anche se le dinamiche che conducono al tradimento variano da persona a persona, possiamo cercare di spiegare, dal punto di vista psicologico, perché si tradisce.

Tutte le relazioni iniziano con una fase, quella dell'innamoramento, durante la quale il partner appare perfetto, speciale e unico. Terminato questo periodo l'amore diviene più maturo e consapevole, il rapporto si trasforma diventando più realistico: la persona che si trova al nostro fianco viene vista come ciò che è con i suoi pregi e difetti. Questa nuova fase può essere appagante tanto quanto quella dell'innamoramento e portare al consolidamento della storia d'amore. In alcuni casi però, è proprio qui che il rapporto di coppia può trasformarsi in terreno fertile per il tradimento.

Il passaggio dall'idealizzazione alla visione realistica del partner, non sempre viene accettata e la ricerca di emozioni nuove, al di fuori della coppia rappresenta un primo motivo che porta al tradimento.

Le altre frequenti cause del tradimento vengono spesso ricondotte alla noia e alla routine che subentrano nella vita di coppia e spingono il partner a cercare nuove ed appaganti esperienze al di fuori della coppia. Così come nella vita di tutti i giorni, anche nell'intimità può subentrare la routine e l'insoddisfazione protratta nel tempo ha come conseguenza la ricerca di piacere sessuali in avventure e storie extra coniugali.

Più subentra la routine, più certe dimostrazioni d'affetto tipiche dei primi anni di vita insieme vengono a mancare: baci e abbracci diventano gesti rari, il rapporto si raffredda e si fanno anche più rari momenti di intimità. In questi casi, quindi, il tradimento è volto alla ricerca di attenzioni particolari e gesti affettuosi da parte di una figura esterna.

Un'altra causa del tradimento può essere ricondotta alla divergenza nell'evoluzione. Non tutte le coppie, infatti, maturano allo stesso modo e negli stessi tempi: le esperienze di vita sociale, lavorativa possono portare i componenti della coppia a crescere diversamente, ad avere interessi non sempre in comune e quindi non necessariamente a condividere tutto. Per questi motivi il partner può cercare interessi comuni e affinità in una persona fuori dalle dinamiche della coppia.

Qualunque sia la causa che porta al tradimento, la maggior parte delle volte questo rappresenta la manifestazioni di difficoltà all'interno della coppia. Se le perplessità e il disagio nella vita di coppia non vengono chiarite ed esternate con il dialogo, chi si trova in difficoltà può trovare rifugio fuori dalla relazione.

Pur abbattendosi come un fulmine a ciel sereno sulla vita di coppia, il tradimento non implica necessariamente la fine del rapporto. Andare avanti e superare i problemi si può, anche grazie ad un adeguato intervento psicologico e di terapia di coppia, durante la quale i partner saranno accompagnati in un percorso di comunicazione reciproca che porti all'esternazione dei propri sentimenti e delle insoddisfazioni personali.

La terapia di coppia ha lo scopo di ristabilire il dialogo costruttivo e spezzare la catena di silenzio che spesso mira alla stabilità della relazione.