Quanto senti di avere fiducia in te stesso/a? 
La mancanza di fiducia in te stesso/a è causa di frustrazione e insoddisfazione con te stesso, nel lavoro, in amore e nelle relazioni?

Leggi il resto dell'articolo per capire quali sono le cause della bassa fiducia di se e cosa puoi fare in merito.

Fiducia-in-se-stessi

 

Cosa significa vere fiducia in se stessi

La fiducia in se stessi è una parte fondamentale e importantissima della personalità che si forma a partire dalla primissima infanzia.

Essa influenza in maniera cruciale i risultati da adulti nella vita lavorativa, economica e relazionale. Se c'è fiducia in se stessi si attireranno partner con emozioni simili e quindi più positive. Se c'è fiducia in se stessi si tenteranno sfide importanti per raggiungere risultati lavorativi più soddisfacenti e redditizi economicamente.

La fiducia in se stessi dà carica e determinazione per affrontare e superare le sfide della vita. Fa sentire che quello che si fa porterà a risultati appaganti e che permetterà di essere felici.

I nemici della fiducia in se stessi

Il contrario della fiducia in se stessi può essere definito dalla combinazione di 2 termini:

  • pessimismo
  • senso di inadeguatezza.

Il primo deriva dall'atteggiamento negativo verso qualsiasi nuova sfida, possibilità, progetto che possa migliorare la propria vita. Le frasi tipiche associate ad esso sono: "Non si può", "Non è possibile", "La vita è questa e non può cambiare", "Non metterti strane idee in testa" ecc.

Il senso di inadeguatezza si forma registrando fin da piccoli la sensazione di non essere accettati, approvati e riconosciuti completamente per come si è. E' la sensazione di sentire che così come si è, si è sbagliati. Le frasi tipiche associate ad esso sono: "Non sei capace", "Sei strano/a", "Perché sei così sbagliato/a?", "Guarda e impara da lui/lei che è meglio di te" ecc.

Gli amici che influiscono sulla fiducia in se stessi

Ci sono vari fattori che influiscono sulla fiducia in se stessi; tra i più importanti ci sono:

  •  l'autostima dei genitori. L'autostima e la fiducia che i genitori hanno in se stessi viene modellata dai figli
  • quanto viene data fiducia in primis dai genitori. La fiducia in se stessi è fortemente condizionata da quanta fiducia è stata espressa nei propri confronti dagli adulti più importanti, quindi in primis dai genitori, a partire dall'infanzia
  • Modalità ottimistiche - pessimistiche sulla vita trasmesse da famiglia, scuola, società e persone importanti per il proprio benessere emotivo e fisico.
  • Riconoscere le proprie sensazioni. Se le proprie sensazioni sono state confuse e non riconosciute, non verrano riconosciute e diminuirà la fiducia in se stessi e nel saper interpretare quello che si prova.

Ma aumentare la fiducia in se stessi è possibile? Sì, è possibile anche se la stessa è stata minata dall'infanzia; è necessario però fare un percorso interiore efficace con impegno e motivazione.

 

 

 

Consigli pratici

Il consiglio è di riflettere su quanto hai fiducia in te stesso/a e di evitare di condannarti e denigrarti se ne hai poca o meno di quella che vorresti avere. Pensa ad esempio:

Quanto c'era ottimismo o pessimismo nella tua famiglia?

Quanto sei stato sostenuto nei tuoi sogni e desideri?

Quanto ti sei sentito adeguato e di andare bene nella tua famiglia?

Tutto questo influisce oggi nella fiducia che si sente di avere in se stessi, e per questo è fondamentale considerare questi aspetti per aumentare l'accettazione di se stessi e l'autocompassione, requisiti necessari per il cambiamento in psicologia. A questo proposito una cosa che puoi fare è leggere il report gratuito che ho scritto "Trovare Felicità e Serenità", cliccando qui