Con il termine AMAXOFOBIA, ci si riferisce alla paura di guidare, che è una fobia sempre più diffusa.

Amaxofobia

Il soggetto che ne soffre, può provare sentimenti di disagio, nervosismo e ansia, che possono causare veri e propri attacchi di panico.

 

Ecco i sintomi più frequenti prima o durante la guida:

  • Agitazione al solo pensiero di metterti alla guida
  • Sensazione persistente di ansia alla guida
  • Aumento del battito cardiaco
  • Aumento della sudorazione alle mani
  • Respirazione affannosa
  • Nausea e vertigini

 

E’ necessario che la persona che soffre di questo disturbo, capisca che non è l’unico ad avere paura di guidare: la consapevolezza diminuisce il senso di inadeguatezza, e spinge il soggetto a cercare soluzioni per affrontare il problema.

 

Alcuni dati:  

Il 33% della popolazione ha letteralmente il terrore di guidare. La percentuale tra i maschi supera il 36%, ma tra le donne il panico da guida è ancora più diffuso: si parla del 64%. Una significativa parte di italiani è concretamente avversa all’idea di prendere l’auto per muoversi. Ad esserne afflitti non sono solo gli automobilisti della nostra Penisola, ma anche quelli dell’intera Europa. Il Portale della Sicurezza Stradale riporta, per esempio, un drammatico incremento di casi in Spagna: una persona su tre è terrorizzata al solo pensiero di guidare.

 

Vediamo quali sono le cause principali dell’amaxofobia:

L’amaxofobia può presentarsi in determinate circostanze in cui la viabilità è più pericolosa, oppure può presentarsi in periodi della vita in cui si è più vulnerabili e soggetti a stati d’ansia. La paura di guidare è la manifestazione di insicurezze e disagi inconsci.

Alcune volte si può essere così terrorizzati dalla paura di guidare, da evitare completamente di farlo. Ovviamente, per ritrovare la serenità è necessario riconquistare la propria sicurezza e il controllo su pensieri ed emozioni. La perdita di questi aspetti è alla base dell’amaxofobia, ma anche di molte altre fobie che sono espressione di un disagio interiore, che emerge a seguito di sensazioni e percezioni di pericolo. Tutto ciò avviene perché si pensa che il resto dei conducenti sia pericoloso, e di conseguenza il traffico diventa una minaccia. Nel momento in cui si crede di non possedere gli strumenti per affrontare questo rischio, ci si innervosisce, sentendo a necessità di fuggire da questa situazione.

L’amaxofobia tende a verificarsi in risposta a esperienze pericolose vissute o percepite. Ad esempio essere stati coinvolti o aver assistito ad un incidente o anche solo sentirne parlare, può aumentare drasticamente la paura di guidare.

E’ anche possibile semplicemente che le esperienze vissute sulla strada e le piccole quantità di stress che accumuliamo un po’ tutti nel tempo, possano creare uno stato d’ansia che si tende ad associare alla guida dell’automobile.

Anche la scarsa preparazione di un guidatore nell’affrontare i pericoli della strada, è un fattore che può portare a questa fobia.

Ovviamente la mancanza d’esperienza può generare insicurezza e paura. Esse a loro volta causano attacchi di panico in determinate situazioni percepite come pericolose.

Può comunque capitare che l’ansia alla guida si presenti senza nessuna causa apparente, anche in guidatori con molti anni di esperienza al volante.

A partire dalla prima crisi d’ansia che sperimenti, si sviluppa un circolo vizioso nel quale domina la paura di rivivere la stessa situazione angosciante. E’ proprio questa paura che genera nuove crisi sempre più intense.

Inoltre, ci sono anche altri fattori che possono rafforzare i sintomi dell’amaxofobia, come i fenomeni atmosferici: pioggia, vento forte, neve e ghiaccio sulla strada.

 

Ecco alcune tecniche per superare la paura di guidare:

Prenditi cura della tua automobile. Questo ti aiuterà a scavalcare il muro di paure che ti separa da essa. Nel momento in cui sali in auto devi sentirti a tuo agio. Anche il buon odore dato dalla pulizia e magari da un’essenza alla lavanda, nota per le sue proprietà rilassanti, può aiutare. Prendere confidenza e cura con gli oggetti delle nostre paure ci aiuta ad affrontarli.

E’ importante non aggiungere ansia quando sei alla guida. Accertati di guidare rispettando le regole della strada. Guida con calma e mantieni una andatura lenta. Sii sicuro di partire per tempo per raggiungere la tua destinazione. Eviterai così di farti prendere dall’ansia del tempo e della velocità.

Se è molto tempo che non ti metti alla guida e sei terrorizzato dal farlo, prova con un allenamento, cercando di guidare in un posto sicuro (tipo un parcheggio vuoto), per evitare il traffico e situazioni di tensione. Inizia gradualmente: prima un quarto d’ora, poi mezz’ora, fino ad arrivare ad un’ora consecutiva.

La musica può avere un effetto benefico sullo stress. Procurati una musica rilassante o una musica che conosci bene e che ti piaccia, ed ascoltala durante la guida. Oltre che a distrarti dalle paure, la musica e le sue vibrazioni sonore hanno il potere di rallentare la respirazione. Esse rallentano il battito cardiaco, apportando un piacevole senso di rilassamento.

Adotta tecniche di rilassamento durante la guida. Focalizzati sulla respirazione e sulla consapevolezza delle tue azioni. Se la tua mente si inoltra in pensieri pericolosi o ti stai innervosendo e agitando, impara a controllare queste emozioni. Noterai un grande miglioramento sul tuo livello di stress generale.

Se ci si accorge, però, che queste tecniche non raggiungono l’obiettivo desiderato, può essere utile rivolgersi ad uno Psicologo Psicoterapeuta, per approfondire la situazione.

La Terapia Cognitivo-comportamentale ha dimostrato un grande successo in molti casi. Tra tutte le varie fobie, il trattamento del disturbo della paura di guidare è quello che presenta la maggiore percentuale di successo: circa il 90% delle persone trattate per l’amaxofobia, riesce a superare la propria paura e mettersi nuovamente al volante.