Sesso on line: "second life" rovina famiglie e psiche.
Innamorarsi on-line è possibile e capita sempre più frequentemente.
Quali caratteristiche hanno gli amori dell’etere, rispetto a quelli che abitano il quotidiano?
Sono sicuramente più affascinanti, seduttivi, senza odore, sapore, malumori e dissapori.

Sono amori che facilitano processi proiettivi, processi di identificazione, facili innamoramenti, mantenuti e rinforzati dalla distanza e dal monitor del p.c.
“Second life”, per esempio, è un luogo altro dalle mura domestiche, che facilita personalità altre da sé, spesso improntate a “falso sé”, dove i potenziali abitanti di questo luogo dell’etere prendono a prestito identità, fisicità, mestieri, amanti e denari, per vivere realtà più appaganti ed emozionanti.

I protagonisti di Second life, si innamorano virtualmente, si concedono appuntamenti, cene, mettono su casa, vivono una vita sessuale, che nella vita reale magari non hanno e destabilizzano psiche e coppia!
Il panorama è allarmante, sebbene negli ultimi anni si sia assistito ad un cambiamento radicale nel modo di condurre le relazioni.
Il web ha sostituito le vecchie forme di comunicazione, innamoramento e relazioni.
Forse per gli adulti un po’ annoiati ed insoddisfatti, rappresenta un “gioco di ruolo” apparentemente innocuo ed innocente... ma per gli adolescenti, quali minacce all’equilibrio psichico ed alle relazioni, ha in sé questo "gioco virtuale"?