Da uno studio della Clevaland Clinc, Ohio (Stati Uniti) si conferma come nei pazienti monorene, l'ablazione percutanea TAC guidata sia una alternativa efficace al trattamento chirurgico dei tumori renali, garantendo ridotte complicanze, minimo impatto clinico e ridotti danni alla funzionalità renale. 65 sono stati i pazienti trattati con crioablazione o radiofrequenza e la percentuale di sopravvivenza a 2 anni è dell'89% dei casi.