La biospia eco guidata con sonda transrettale è considerata lo standard per la diagnosi del carcinoma della prostata.

In mani esperte, è generalmente una metodica sicura con bassi tassi di complicanze. Le complicanze minori, tra cui l ematuria, l'emospermia e la rettorragia sono relativamente comuni dopo la procedura, ma di solito sono fenomeni auto-limitanti, che non richiedono assistenza ospedaliera. Le complicanze maggiori sono la urosepsi, l ematuria macroscopica e la ritenzione urinaria acuta che si verificano molto di rado.

In questo studio retrospettivo, gli autori hanno raccolto i dati di 1000 pazienti consecutivi sottoposti a biopsia TRUS della prostata. A differenza di studi precedenti, sono stati segnalati anche i ricoveri presso il dipartimento di emergenza (ED) per le complicazioni maggiori.

Nel complesso, 25 pazienti (2,5%) hanno chiesto assistenza al DE o sono stati ricoverati e trattati per le complicazioni "maggiori" entro quattro settimane dalla procedura della biopsia TRUS. Dei 1000 pazienti, 1,2% è stato ricoverato per urosepsi, lo 0,8% è stato ricoverato a causa di una ritenzione urinaria acuta e il 0,4% con ematuria macroscopica. Un paziente ha avuto un attacco ischemico transitorio entro 24 ore.

 

Bibliografia

Complications following prostate needle biopsy enquiring hospital admission or emergency department visits-experience from 1000 consecutive cases.
Pinkhasov G, Lin Y, Palmerola R, et al.
BJU INTERNATIONAL
2012;110(3):369-74.