Il tumore della vescica rappresenta uno dei tumori più frequenti e temibili sia per la sua possibile aggressività sia, soprattutto, per elevato tasso di recidive che caratterizzano questo tipo di neoplasia.

Contrariamente a quanto pensato in passato, gli ultimi studi epidemiologici hanno confermato l'ereditarietà della malattia. I parenti di primo grado di soggetti affetti da tumore della vescica hanno un rischio doppio di ammalarsi rispetto alla popolazione generale.
La predisposizione genetica determinerebbe in primo luogo una maggiore suscettibilità del soggetto agli altri fattori di rischio.

Tra questi viene confermato il noto pericolo per i fumatori, i lavoratori a contatto con vernici, coloranti, prodotti petroliferi, metalli.
Tra i fattori dietetici, l'abuso di caffè, di alcool e carne sono i maggiori responsabili.