Tutti conosciamo la correlazione che esiste tra l’abitudine al fumo e il rischio di sviluppare patologie tumorali. Per l’urologo il tumore della vescica vede appunto tra le cause principali proprio il fumo di sigaretta, non dimentichiamo che l’urina contiene tutte le sostanze tossiche con cui veniamo a contatto.

Uno studio che si proponeva di verificare l’impatto sulla salute cardiovascolare  e sull’outcome oncologico ha arruolato 5366 uomini, a cui è stato diagnosticato un carcinoma prostatico. Nelle complesse analisi multivariate si evidenziava che i fumatori avevano  un rischio di morire per cancro della prostata 1.6 volte più alto rispetto ai non fumatori.

Questo è il primo studio epidemiologico che associa fumo di sigaretta a mortalità per carcinoma prostatico.

Teniamolo in  considerazione.

 

 

andrea.militello_bibliografia

SA Kenfield et al. JAMA. 2011 Jun 22;305(24):2548-55

Smoking and prostate cancer survival and recurrence