L'utilizzo delle instillazioni di BCG nella cura dei tumori vescicali rappresenta una comune terapia. La validità di tale terapie si basa sia sulla efficacia terapeutica sia sulla capacità di ridurre i rischi di recidiva e soprattutto di peggioramento della invasività della neoplasia nel tempo.

Purtroppo tale forma terapeutica è gravata da una serie di effetti collaterali che spesso comportano la necessità di sospendere il proseguimento della cura.

Da recenti studi è stato proposto l'utilizzo del Pentosan Polisolfato per via orale 3 volte al giorno per 6 settimane. L'assunzione di tale farmaco ha comportato una franca riduzione della sintomatologia irritativa vescicale.