Un nuovo studio, pubblicato sulla rivista scientifica Clinical Infectious Disease dal team della ricercatrice Ann Stapleton della Divisione Malattie Infettive dell'Università di Washington, sembra confermare che una riduzione della presenza, a livello vaginale, di un Lactobacillo, il Crispatus, è associata ad un maggior rischio di infezioni del tratto urinario; queste sono particolarmente diffuse tra le donne con un 2-3% di casi di infiammazioni ricorrenti e recidive.

Lactobacillus
Lactobacillo

Il lavoro citato ha analizzato gli effetti di un uso terapeutico del Lactobacillus in questione, come misura anche preventiva, nel contrastare l'insorgenza di una infezione urinaria.

Lo studio in doppio cieco, placebo-controllato, ha preso in considerazione 100 donne con infezioni delle vie urinarie recidivanti: 50 hanno ricevuto un probiotico con il Lactobacillus Crispatus e 50 un placebo.

Al termine dello studio, 7 delle donne del gruppo attivo hanno avuto almeno una infezione, rispetto a 13 donne del gruppo di controllo che avevano preso solo il placebo.

 

Fonte: http://cid.oxfordjournals.org/content/early/2011/04/01/cid.cir183.abstract