Il 12 luglio 2017 sono stata operata per calcolosi renale con metodo RIRS (litotrissia endoscopica per via ureteroscopica) presso l'ospedale di Sassuolo.

Salve, ci tengo a segnalare che in data 12 luglio 2017 sono stata operata per calcolosi renale con metodo RIRS (litotrissia endoscopica per via ureteroscopica) presso l'ospedale di Sassuolo.

Dopo 6 anni di coliche renali, dolori, febbri, infezioni e problematiche annesse, anni in cui ho frequentato altri ospedali dell'Emilia, del Lazio e della Campania senza mai ricevere una vera soluzione al problema.

Solo a Sassuolo un medico (dott.Gianmarco Isgrò) ha deciso di andare a fondo e scoprire cosa affliggeva il mio rene destro.

Dopo ecografia, TAC e scintigrafia per accertarne la causa, il 12/07/17 sono stata finalmente operata (dal dott.Mauro Biagini) e ho avuto modo di scoprire che il reparto di Urologia di Sassuolo è davvero superiore alla media degli altri ospedali.

Lo staff medico è professionale, discreto, serio e al contempo premuroso, cordiale, di un'umanità sorprendente. Le infermiere in reparto degenza sempre pazienti, gentili, oserei dire materne, anche nei momenti in cui la sottoscritta ha messo a dura prova la loro pazienza ponendo milioni di domande e lamentandosi per ogni singolo fastidio come il pizzicore che può dare il catetere, la nausea dovuta agli anestetici e altre piccole cose.

Nonostante i dolori e le notti insonni, posso dire di aver trascorso 3 giorni piacevoli e questo solo grazie ad uno staff di professionisti incredibilmente bravo.

Ringrazio in particolar modo il dottor Isgrò per non essersi fermato di fronte ad un'ecografia ed aver voluto approfondire davvero cosa causava la calcolosi; ringrazio il dottor Biagini per aver esaminato a fondo il mio caso e avermi spiegato con precisione ogni singola cosa (e naturalmente, per avermi operato).

Ringrazio tutto il reparto, le OSS, le infermiere e la gentilissima e giovane anestesista di cui purtroppo non ricordo il nome, ma che mi ha dato la buonanotte prima di addormentarmi.

Un applauso ad ognuno di loro.