0/0
Aggiungi ai preferiti

Orticaria angioedema


venerdì 7 gennaio 2011 da Utente 865xxx
buonasera. sono 6 anni chè mi è stata riscontrata orticaria angioedema x morso di d'insetti (vespe) ora prendo 2 antistaminico XYZAL al giorno. durante il giorno nn mi da fastidio piu di tanto anzi poco. ma la sera chè faccio la doccia calda..inizia prurito e ponfi da nn finire anche x circa 4 ore.allora chiedo devo lavarmi con acqua fredda a gennaio? e poi che altri analisi potrei fare ancora x trovare questo problema chè le assicuro da un gran fastidio!! GRAZIE

Segnala allo staff

Risponde dal 2004 il medico

Dr. Antonio Del Sorbo

Specialista in:
Dermatologia e venereologia

Esercita a:
SCAFATI (SA)
SALERNO (SA)

Indice di partecipazione al sito: 65
indice medicitalia
Le orticarie ( immagini di orticaria su www.ildermatologorisponde.it/test_orticaria.html ) vanno inquadrate al momento della visita specialistica mediante un checkup mirato, variabile da paziente a paziente (es. dosaggio IgE totali, complementemia, ricerca helicobacter pylori, test orticaria fisica, etc). Il peggioramento nelle ore serali, si verifica perché i livelli di istamina nel sangue, aumentano di sera in tutti gli individui secondo un ritmo circadiano. Al momento della visita specialistica, il Suo dermatologo, in base al tipo di manifestazioni cliniche in atto, all'esito di eventuali esami diagnostici da lui richiesti e al tipo di risposta ottenuta dai farmaci finora utilizzati, inquadrerà il Suo problema sia sul piano diagnostico (es. orticaria dermografica, orticaria da caldo, orticaria da pressione, orticaria colinergica, etc) che terapeutico. Suggerire un elenco di esami a distanza senza avere il paziente di fronte è sempre poco utile e poco attendibile. Ne parli con il Suo dermatologo di fiducia. Cordiali saluti e in bocca al lupo!

Dott. Antonio DEL SORBO
Specialista in Dermatologia e Venereologia
Telefono: 338/642.29.85 - Sito web: www.ildermatologorisponde.it
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
domenica 9 gennaio 2011
replica #1  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 865xxx
E' presente una sindrome orticaria-angioedema di tipo cronico; inoltre ha presentato reazione locale estesa dopo punture di vespe.

Le prove allergologiche cutanee eseguite per allergeni alimentari hanno dato esito negativo.

E' stato effettuato un test intradermico a lettura immediata con il siero autologo con esito debolmente positivo.

Il trattamento d'elezione consiste in prima istanza nell'impiego preventivo, per periodi di tempo anche molto lunghi, di antistaminici anti-H1 di seconda generazione (loratadina, cetirizina ecc) eventualmente associati tra di loro e associati ad antistaminici anti-H2 (ranitidina) in caso di scarsa efficacia. Si consiglia di continuare Xyzal 2 cp la sera.



giovedì 12 maggio 2011
replica #2  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 865xxx
salve ho fatto l'enalisi del sangue x la tiroide: volevo sapere se sono nei valori normali.TSH S 2.00 TIROXINA LIBERA (FT4)(S) 16.9 TRIJODOTIRONINA LIBERA (FT3)(s) 4.7 GRAZIE.

mercoledì 25 maggio 2011
replica #3  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 865xxx
SALVE: MA VISTO CHE SONO 7 ANNI CHE MI PORTO DIETRO QUESTA ORTICARIA , ORMAI HO PERSO LA SPERANZA VISTO CHE GLI ANTISTAMINICI NON HANNO RISOLTO NIENTE GLI CHIEDO COSA PUO SUCCEDERE SE SMETTO DI FARNE USO DEFINITIVAMENTE ? GRAZIE..

venerdì 20 gennaio 2012
replica #4  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2004 il medico

Dr. Antonio Del Sorbo

Specialista in:
Dermatologia e venereologia

Esercita a:
SCAFATI (SA)
SALERNO (SA)

Indice di partecipazione al sito: 65
indice medicitalia
Oltre agli antistaminici tradizionali esistono tutta una serie di farmaci multitarget in grado di modulare oltre al rilascio di istamina, anche quello di altri mediatori mastocitari (es. leucotrieni, PAF, serotonina, etc). Può valutare con il Suo medico al momento della visita, eventuali alternative terapeutiche agli antistaminici classici, basandosi sul tipo di manifestazioni cliniche ancora in atto e tenendo conto della scarsa risposta ottenuta con i farmaci finora praticati. Mi dispiace però non poterLe essere utile online, ma consigliarLe una cura a distanza, senza avere idea della situazione in atto, sarebbe per Lei poco utile e soprattutto poco attendibile. L'assunzione o la sospensione di un farmaco va programmata sempre con il proprio medico e non a distanza. Cordiali saluti e in bocca al lupo!

Dott. Antonio DEL SORBO
Specialista in Dermatologia e Venereologia
Telefono: 338/642.29.85 - Sito web: www.ildermatologorisponde.it
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
sabato 21 gennaio 2012, dopo 5 ore
replica #5  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 865xxx
GRAZIE x la risposta ho preso una decina di antistaminici tipo XYZAL a ZIRTEC ecc.. ora sono con LEVOCETIRIZINA e delle volte ho dovuto fare anche uso del DELTACORTENE. ma questi antistaminici non sono MULTITARGET ? e cmq il mio medico dermatologo mi ha detto che devo andare purtroppo avanti cosi perchè non cè altro rimedio. GRAZIE

sabato 21 gennaio 2012, dopo 14 ore
replica #6  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 865xxx
SALVE: strano però che mio medico dermatologo non mi abbia detto che esistono altri farmaci come multitarget !!

lunedì 23 gennaio 2012
replica #7  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 865xxx
BUONGIORNO: mi potrebbe indicare questi farmaci MULTITARGET ho provato a dirlo al mio dermatologo per tel. forse ci siamo capiti male ce lui dice che sono degli entigratori.. ? grazie

martedì 6 marzo 2012
replica #8  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2004 il medico

Dr. Antonio Del Sorbo

Specialista in:
Dermatologia e venereologia

Esercita a:
SCAFATI (SA)
SALERNO (SA)

Indice di partecipazione al sito: 65
indice medicitalia
In alcuni pazienti selezionati, resistenti agli antistaminici tradizionali di vecchia generazione, il dermatologo può al momento della visita (e ripeto... solo se lui lo riterrà opportuno), prendere in considerazione eventuali farmaci di nuova generazione che possano modulare oltre l'istamina, anche altri mediatori del mastocita (es. leucotrieni, PAF, etc). Ma questo lo stabilirà il collega al momento della visita, valutando l'esito di eventuali esami da lui suggeriti e il tipo di risposta alle terapie finora praticate. Purtroppo non c'è un farmaco ugualmente efficace per tutte le varianti cliniche di orticaria e Le auguro di poter individuare con il prezioso aiuto del Suo dermatologo, la soluzione più rapida affinché la Sua situazione possa giungere a dei benefici concreti. Per alcune varianti cliniche di orticaria, occorre a volte molta pazienza e talora anche un insuccesso terapeutico iniziale, può suggerire al medico la giusta strada da percorrere, spesso variabile da paziente a paziente. ElencarLe uno o più farmaci a distanza senza avere di fronte il paziente, sarebbe come tirare a sorte... senza nessun beneficio reale. In caso di persistenza dei sintomi, il Suo dermatologo alla prossima visita medica, Le potrà indicare in maniera molto più attendibile di qualsiasi telefonata o altro tipo di parere a distanza, come procedere. Un grosso in bocca al lupo!

Dott. Antonio DEL SORBO
Specialista in Dermatologia e Venereologia
Telefono: 338/642.29.85 - Sito web: www.ildermatologorisponde.it
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
mercoledì 7 marzo 2012, dopo 9 ore
replica #9  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 865xxx
SALVE: ancora una domanda visto che il dermatologo mi ha prescritto 2 compresse di XYZAL uno alle 12.00 e una alle 19.00 circa. ma se ogni tanto mi aumenta il prurito e il rossore potevo prendere una compressa di DELTACORTENE. allora chiedo è meglio resistere al prurito o prendere il DELTACORTENE ? quale delle due cose fanno piu male? GRAZIE..notte

martedì 13 marzo 2012
replica #10  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 865xxx
neanche una risposta..

lunedì 19 marzo 2012
replica #11  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 865xxx
BUONASERA. spero che mi risponde il dott.ANTONIO DEL SORBO. ho sentito molti commenti di persone che hanno fatto la cura con un ciclo di FLUXARTEN tanti dicono che ha funzionato lei ne sa qualcosa di questo farmaco ? ho è solo un antistaminico normale. grazie

mercoledì 4 aprile 2012
replica #12  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2004 il medico

Dr. Antonio Del Sorbo

Specialista in:
Dermatologia e venereologia

Esercita a:
SCAFATI (SA)
SALERNO (SA)

Indice di partecipazione al sito: 65
indice medicitalia
Come avrà notato dalle mie precedenti risposte, non c'è un unico farmaco in grado di migliorare tutte le orticarie e in tutti i pazienti. A volte, uno stesso farmaco, può rivelarsi utile per qualche paziente e poco efficace per altri, con un quadro clinico magari apparentemente simile. In alcuni casi particolarmente resistenti, ricorriamo talora a farmaci utilizzati in medicina per curare anche altri tipi di patologie, con risultati variabili da paziente a paziente. Questo naturalmente non vale solo per le orticarie, ma per la maggior parte delle patologie e non solo per quelle di interesse dermatologico. In molte situazioni (es. acne, alopecia, etc), ci sono rimedi che si rivelano eccellenti per alcuni pazienti e totalmente inutili per altri, pur con manifestazioni cliniche più o meno simili. Un buon rapporto con il proprio medico serve proprio a ricercare insieme una possibile soluzione, basandosi sul tipo di manifestazioni cliniche in atto, l'esito di eventuali esami e sul tipo di risposta ai farmaci tradizionali già praticati, anche quando la risposta ai farmaci non sempre è immediata. A distanza è difficile poterLe dire se per la Sua situazione può essere utile un farmaco piuttosto che un altro, anche perché sarebbero pareri inattendibili, in quanto non basati su una vera e propria visita medica. Se ci fosse il farmaco ideale per tutti i pazienti, daremmo tutti quanti quello, eliminando quelli inutili. Invece molti dei farmaci che nel Suo caso si sono rivelati poco utili, sono magari utilissimi in tante altre orticarie. Può rigirare la stessa domanda scritta qui, al dermatologo che da tempo La sta seguendo, per individuare tra il farmaco da Lei indicato e le altre opzioni terapeutiche alternative ai farmaci finora utilizzati, il rimedio più adatto alla Sua situazione attuale. Spero di cuore Lei possa uscire quanto prima da questa situazione. Mi scuso se non sempre le risposte sul forum sono in tempo reale, ma purtroppo non sempre abbiamo la possibilità di stare davanti a un PC, ma il messaggio che vorremmo veicolare anche con questo servizio è quello di rivolgersi sempre al proprio medico prima di assumere un farmaco e di diffidare di qualsiasi rimedio consigliato a distanza, proprio per i motivi di cui sopra. I preziosi consigli del Suo dermatologo, valgono più di 1000 pareri a distanza. Le auguro intanto una Pasqua serena e Le faccio di cuore un grosso in bocca al lupo.

Dott. Antonio DEL SORBO
Specialista in Dermatologia e Venereologia
Telefono: 338/642.29.85 - Sito web: www.ildermatologorisponde.it
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
giovedì 5 aprile 2012, dopo 18 ore
replica #13  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 865xxx
GRAZIE x la lunga risp. la invio al mio dermatologo.. BUONA PASQUA anche a lei. saluti

giovedì 5 aprile 2012, dopo 4 ore
replica #14  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 865xxx
SALVE: eccomi di nuovo qui ho visto un programma in tv che una ragazza aveva contattato l'orticaria e dopo tante ricerche hanno scoperto che era stata contattato da un parassite cioè un verme che gli forava i muscoli e la faceva rimanere senza forze, da come ho capito lei avrebbe mangiato qualcosa come carne di suino, dopo una cura di antibiologo è guarita del tutto e l'orticaria è sparita. ORA mi chiedo io l'ho contattata in brasile questa orticaria ricordo bene nel gennaio 2005 visto che ho mangiato di tutto carne compresa puo essere che sia capitato anche a me questa cosa ? come posso fare queste analisi precise? GRAZIE

domenica 27 maggio 2012
replica #15  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2004 il medico

Dr. Antonio Del Sorbo

Specialista in:
Dermatologia e venereologia

Esercita a:
SCAFATI (SA)
SALERNO (SA)

Indice di partecipazione al sito: 65
indice medicitalia
Le cause di orticaria possono essere davvero tante, comprese alcune infezioni (es. infezione da Helicobacter pylori) ed infestazioni (es. tenia, ascaridi, ossiuri, etc) del tratto gastrointestinale. Questo è uno dei motivi per i quali il dermatologo al momento della visita, può includere nel checkup di alcune forme di orticaria persistente, alcuni esami specifici come la ricerca dell'helicobacter pylori, che può essere eseguito mediante urea breath test o sulle feci (in quest'ultimo caso viene solitamente effettuato sullo stesso campione anche un parassitologico feci da ripetere per almeno 3 volte). Anche se in termini statistici, orticaria non sempre è sinonimo di infestazione gastrointestinale, è corretto da un punto di vista dermatologico, includere nel checkup di base di alcune forme di orticaria persistente anche questi test. Prima però di effettuare eventuali test, è importante sentire il parere del Suo dermatologo, per sapere se per la Sua situazione specifica può essere utile o meno praticare altri esami, sulla base della Sua storia clinica e di quanto già finora effettuato. Le invio i miei più cordiali saluti e Le auguro una buona domenica.

Dott. Antonio DEL SORBO
Specialista in Dermatologia e Venereologia
Telefono: 338/642.29.85 - Sito web: www.ildermatologorisponde.it
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
domenica 27 maggio 2012, dopo 2 ore
replica #16  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 865xxx
OK. GRAZIE sentirò il mio dermatologo anche se già so che ho fatto il test del Helicobacter pylori ed era tutto a posto. SALUTI

domenica 27 maggio 2012, dopo 44 minuti
replica #17  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 865xxx
SALVE: UNA DOMANDA BANALE. ma è possibile che in tutti questi anni non si riesce a trovare una cura x l'orticaria ? visto che fanno passi da giganti nella medicina? ma almeno è in vista una ricerca oppure neanche ci provano a cercarla. GRAZIE da uno che non ne puo piu di questa fastidiosa malattia.

martedì 29 maggio 2012
replica #18  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2004 il medico

Dr. Antonio Del Sorbo

Specialista in:
Dermatologia e venereologia

Esercita a:
SCAFATI (SA)
SALERNO (SA)

Indice di partecipazione al sito: 65
indice medicitalia
Le Sue domande sono tutt'altro che banali e comprendo l'enorme disagio per un'orticaria persistente e refrattaria alle terapie tradizionali a base di antistaminici sistemici. Fortunatamente non tutte le forme di orticaria che giungono in ambulatorio sono così resistenti e per molte di esse, prima o poi si arriva se non alla remissione rapida, quanto meno ad un miglioramento della qualità di vita del paziente. In dermatologia sperimentale la ricerca scientifica sulle orticarie va avanti, un pò come avviene per molte altre patologie cutanee e non solo. Rispetto al passato, oggi si comprendono maggiori dettagli sui fini meccanismi biochimici che regolano i numerosi fattori di rilascio del mastocita (istamina inclusa). Come ben sa, purtroppo non vi è una ricetta unica per tutte le forme di orticaria e sarà il Suo dermatologo, sulla base di quanto elencato nelle precedenti mie risposte, a valutare se nel Suo caso, può essere più appropriata una classe di farmaci piuttosto che un'altra. Se da vicino è difficile ottenere benefici concreti, a distanza è a dir poco impossibile. La ricerca va avanti così come va avanti per moltissime condizioni persino più frequenti dell'orticaria (es. diabete, ipertensione arteriosa, psoriasi, etc), ma il passaggio dalla teoria alla pratica, può a volte richiedere tempi molto lunghi. In alcuni casi il medico può talora ricorrere a farmaci alternativi agli steroidi sistemici e agli antistaminici classici, ma si tratta di situazioni che vanno sempre valutate da caso a caso al momento della visita. Le auguro intanto una buona serata e Le faccio i miei più sentiti in bocca al lupo per tutto.

Dott. Antonio DEL SORBO
Specialista in Dermatologia e Venereologia
Telefono: 338/642.29.85 - Sito web: www.ildermatologorisponde.it
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
mercoledì 30 maggio 2012
replica #19  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 865xxx
GRAZIE x le risposte. buona serata

mercoledì 30 maggio 2012, dopo 15 minuti
replica #20  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 865xxx
SALVE. visto che ho cambiato dott. della mutua stasera sono stato da lui x farmi segnare gli antistaminici di preciso il LEVOCETIRIZINA. gli detto che sono 7 anni che prendo gli antistaminici la sua risp è stata questa: ma sei pazzo a prendere questi antistaminici ? questi farmaci te lo fanno solo calmare ma nn guarire!! cmq giovedi ho appuntamento di nuovo con lui x parlarne e indirizzarmi su altre strade. ma chiedo allora da come dice lui si puo guarire di orticaria! b.sera

lunedì 4 giugno 2012
replica #21  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 865xxx
SCUSA DOTT. mi sono sbagliato sul farmaco non era il Fluxarten ma il Flunagen !! secondo lei che farmaco si tratta posso prenderlo o mi puo causare problemi ? GRAZIE

mercoledì 13 giugno 2012
replica #22  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2004 il medico

Dr. Antonio Del Sorbo

Specialista in:
Dermatologia e venereologia

Esercita a:
SCAFATI (SA)
SALERNO (SA)

Indice di partecipazione al sito: 65
indice medicitalia
Come avrà notato dalle mie precedenti risposte, la scelta di un tipo di farmaco piuttosto che di un altro, va programmata al momento della visita medica, sulla base di quanto emerge dalla stessa. A distanza nessun medico potrà dirLe, se nel Suo caso potrà essere più utile un farmaco piuttosto che un altro. Potrà fare tutte queste domande e chiarire così ogni Suo dubbio, recandosi dal Suo dermatologo. Al momento della visita, potrà fornirLe non solo delle risposte precise a tutti i Suoi quesiti, ma anche suggerirLe su carta, in che modo procedere. Cordiali saluti!

Dott. Antonio DEL SORBO
Specialista in Dermatologia e Venereologia
Telefono: 338/642.29.85 - Sito web: www.ildermatologorisponde.it
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
giovedì 14 giugno 2012, dopo 19 ore
replica #23  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 865xxx
B.SERA ma io con il mio dermatologo ci sentiamo una volta al mese e lui mi ha detto di andare avanti solo con antistaminici, del Fluxarten gli ho parlato io e mi ha detto che posso provarlo, secondo lui l'orticaria sparisce da se quando si stancherà. cmq il mio DOTT. della mutua ha detto di provare questo Fluxarten se nn funziona mi darà altra cura.

giovedì 14 giugno 2012, dopo 3 ore
replica #24  -  Segnala allo staff
 

 

Vuoi rispondere al consulto?


Esegui il login (registrati e inserisci utente e password in altro a destra) e ti apparirà in questo spazio arancione il modulo in cui scrivere il testo.
 
 
 
advertising
 

Gratis il tuo consulto ora!

 
 
 
 
 
 

News dai blog degli specialisti:

 
Medicitalia sito dell'anno 2013
ultima modifica:  14/04/2014 - 0,23        © 2000-2014 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896        Privacy Policy