0/0
Aggiungi ai preferiti

Dopo un mese e mezzo che la ferita si rimargina, e potrà iniziare la radioterapia a scopo


mercoledì 25 giugno 2008 da Utente 722xxx
Mio padre ha 52 anni ed è un fumatore, e il suo medico lunedì 16/6 ha visto nella parte della lingua un qualcosa di sospetto.
Subito è andato farsi fare una visita specialistica al quale gli hanno diagnosticato al 99% carcinoma.
**********************************************************
Dall'ecografia fatta sabato 21/6 ecco il referto:

L'esame ecografico del distretto cervicale documenta la presenza di alcune immagini riferibili a linfonodi con morfologia allungata ed ilo ben evidente ed aspetti ecistrutturali di tipo verosimilmente reattivo nei seguenti distretti:

-due linfonodi siti anteriormente alla ghiandola sottomandibolare sinistra di diametro long 15 e 14 mm e due anteriormente alla destra di 14,5 e 7mm
- in regione angolomandibolare destra tre linfonodi rispettivamente di 14, 13 e 9mm diametro long;
- in corrispondenza della biforcazione carotidea destra bilateramente rispettivamente di 13 mm a destra e 8,5mm di diametro long;
- in regione laterocervicale destra 1/3 medio -inferiore due piccolo linfonodi di 7 e 9mm diametro long;

Si segnala la presenza di tiroide in sede, di dimensioni aumentate in toto ad ecostruttura disomogenea, di aspetto nodulare (iperplasia tiroidea nodulare);
Lobo destro: 22x26 (diametri APxLL) si osserva la presenza di tre formazioni nodulari due miste rispettivamente a sede apicale di 12x10mm e mediolobare di 9x8mm e la terza solida isoecogena a sede basale di 9x7mm:
Lobo sinistro: 25x30mm (diametro ApxLL) si osserva la presenza di un micronodulo ad ecostruttura mista di 9x5 mm a sede mediobasale.
Istmo di 4mm
Trachea in asse.
******************************************************************
Lunedì 23/6 è stato fatto intervento:

Tolto il tumore, e il chirurgo mi ha detto che la mandibola NON è stata intaccata, i LINFONODI non sono stati interessati MA ne ha tolti alcuni per sicurezza e non ha intaccato il resto, ha ovviamente tolto mezza lingua MA gliel'ha ricostruita.
Dice anche che è di UN MESE.

DOPO un mese e mezzo che la ferita si rimargina, e potrà iniziare la RADIOTERAPIA a SCOPO preventivo.
Mi hanno detto che è probabile che lui farà una radioterapia leggera.
Ed ovviamente il follow-up controlli ravvicinati.

Tra 15gg si avrà l'esame istologico.


Adesso è al letto ovviamente, venerdì prossimo gli leveranno il tubo in gola, che era stato fatto perchè con l'operazione tende a gonfiarsi.

1)Vorrei sapere SE per voi, leggendo i dati che scritto qui adesso, SE ha scampato il pericolo e che quindi in qualche modo può sospirare un sospiro di sollievo oppure ha pochi anni di vita?

2)Come la devo vedere questa cosa per voi?


3)Altra cosa che non capisco il significato, riporto qui, l'ho trovato su internet cercando tumore del cavo orale:

Al momento della diagnosi il 53% dei carcinomi orali è già diffuso a livello locoregionale o a distanza. Complessivamente, la sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi è del 52% e oscilla tra il 79% dei pazienti con tumori confinati alla sede di insorgenza e il 19% dei pazienti con tumori metastatici.


4)Lunedì sarà una settimana dall'intervento, mi pare di aver capito che gli toglieranno la fascia al collo, porterà il cerotto, MA potrà fare la sua vita come prima?

5)Che risposte da l'esame istologico?

GRAZIE a chi risponde.

Segnala allo staff

Risponde dal 2004 il medico

Dr. Carlo Pastore

Specialista in:
Oncologia medica

Esercita a:
ROMA (RM)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 364
indice medicitalia
Gentile Utente,

molto dipende appunto dall'esame istologico. A seconda del tipo di neoplasia e della sua estensione varia la prognosi. Inoltre se si dovesse confermare anche all'istologico definitivo trattarsi di un tumore è opportuno eseguire una TC total body + cranio con mezzo di contrasto per verificare che non vi sia malattia residua. I tumori in stadio confinato ovviamente hanno una prognosi favorevole rispetto a quelli che vedono coinvolti i linfonodi od organi a distanza. Dopo il recupero dall'intervento potrà certamente avere una vita normale pur dovendosi controllare frequentemente.

Sempre a disposizione, un caro saluto

Carlo Pastore

Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
mercoledì 25 giugno 2008, dopo 5 ore
replica #1  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 722xxx
Ok appena ho pronto l'esame istologico, riporterò qui il risultato, in modo da poter leggere anche un vs. consulto.

Comunque mi viene da dire che in questa sfortuna, il fatto che i linfonodi non erano interessati e che non abbia intaccato niente, è un punto sollevante rispetto ad altre situazioni che potevano accadere...no?



giovedì 26 giugno 2008, dopo 10 ore
replica #2  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 722xxx
2/7/08

Carcioma alla lingua:

1)Due domande veloci, domani mio padre uscirà dall'ospedale e a parte NON è ancora arrivato l'esame istologico, il professore che lo ha sempre seguito e lo ha operato, ha detto che è probabile che NON abbia bisogno della radio e poi che i denti e tutto il resto li deve sistemare eventualmente molto dopo a tutto questo.

Invece A ME risulta che i denti ect..se li deve sistemare prima della RADIOTERAPIA a scopo preventivo e per il discorso di quest'ultima SE farla o meno o no, MAH, io sapevo che è meglio farla.

NON capisco.
******************************

2)E poi cos'è di preciso la RADIOTERAPIA a scopo preventivo?

mercoledì 2 luglio 2008
replica #3  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2007 il medico

Dr. Filippo Alongi

Specialista in:
Radioterapia

Esercita a:
NEGRAR (VR)

Indice di partecipazione al sito: 329
indice medicitalia
Carissimo,
la RT a scopo ADIUVANTE o di completamento dell'intervento chirurgico è un trattamento che viene fatto a dosi "precauzionali" sufficienti, di solito, a sterilizzare eventuali foci microscopici di malattia legati alla presenza/estensione infiltrativa locale e regionale del tumore asportato in modo apparentemente radicale. Le dosi invece potrebbero essere più alte qualora ci siano linfonodi positivi o residui di malattia tali da indurre la prescrizione di una radioterapia finalizzata a distruggere residui più certi di malattia loco-regionale.
La scelta di tutto questo dipende dallo stadio di malattia (TNM) che è proporzionale all'estensione di malattia,coinvolgimento dei margini, compromissione linfonodale, extracapsularità degli stessi, ecc.
Ci faccia sapere l'esito. Su quello si baseranni i dettagli di eventuali trattamenti succcessivi.

Dr. Filippo Alongi-Oncologo Radioterapista
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore di Negrar(Verona)
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
mercoledì 2 luglio 2008, dopo 1 ore
modificato dopo 2 minuti
replica #4  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 722xxx
Grazie per la risposta Dott. Alongi.

E per il discorso di sistemarsi i denti?

Eventualmente PRIMA o dopo la radioterapia?



mercoledì 2 luglio 2008, dopo 4 ore
replica #5  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2007 il medico

Dr. Filippo Alongi

Specialista in:
Radioterapia

Esercita a:
NEGRAR (VR)

Indice di partecipazione al sito: 329
indice medicitalia
La bonifica dentaria(con visita specialistica e cure dentistiche immediate:estrazioni, otturazioni,ecc) è mandatoria prima della radioterapia per evitare riacutizzazioni di fenomeni flogistici stomatologici che potrebbero deteriorarsi in necrosi o in danni più gravi.

Dr. Filippo Alongi-Oncologo Radioterapista
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore di Negrar(Verona)
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
giovedì 3 luglio 2008, dopo 13 ore
replica #6  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 722xxx
Infatti è quanto mi risultava pure a me, ma a mia madre è stato detto molto tempo dopo aver fatto la radioterapia a scopo preventivo.

Bisogna che indaghi ancora.

Grazie per ora.

PS: appena mi arriva l'esame istologico, lo riporto qui.


giovedì 3 luglio 2008, dopo 8 ore
replica #7  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 722xxx
Scusate per il ritardo, ecco il risultato dell'esame istologico:

REFERTO

Materiale inviato:
Svuotamento mascellare e sottomentoniero sin + 3° livello svuotamento 1° e 2° livello + emiglossectomia.

MACROSCOPIA:

Un pezzo operatorio da emiglossectomia che misura 5x2x0, 8.
Il pezzo reca in prossimita' (< mm 0,1) del margine di resezione anteriore, neoplasia rilevata di cm 2,3 nel massimo diametro, partendo partendo dal margine anteriore il pezzo viene selezionato ed incluso in toto (1-10)
Da "svuotamento" I-II" livello n° 3 linfonodi (11-12)
Da "svuotamento III livello" n° 2 linfonodi (13)
Da "svuotamento sottomascellare e sottomentoniero sin": ghiandola salivare di cm 5x3x1,5 indenne da lesioni (14) e n° 7 linfonodi (15-17)

Diagnosi:

a)carcinoma a cellule squamose moderatamente differenziato, infiltrante il coriom (1-10)
b)iperplasia reattiva aspecifica in tutti i linfonodi isolati (11-12, 13, 15-17)
c)indenni da neoplasia i margini di resezione chirurgica e il tessuto salivare (14)

pT2N0Mx


Cosa mi sapete dire?

I dottori hanno rassicurato mio padre, farà cmq la radioterapia a scopo pteventivo 30 sedute.


martedì 29 luglio 2008
replica #8  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2007 il medico

Dr. Filippo Alongi

Specialista in:
Radioterapia

Esercita a:
NEGRAR (VR)

Indice di partecipazione al sito: 329
indice medicitalia
Rispetto alla descrizione iniziale l'istologico ridimensionerebbe di molto il livello di estensione loco-regionale del tumore. La assenza di margini positivi o residui, l'assenza di metastasi linfonodali laterocervicali, le dimensioni del T, indicherebbero una buona prognosi. La radioterapia comunque potrebbe essere opzionale proprio in virtù dell'assenza di quei fattori di rischio di ripresa locale.

Dr. Filippo Alongi-Oncologo Radioterapista
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore di Negrar(Verona)
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
martedì 29 luglio 2008, dopo 45 minuti
modificato dopo 1 minuti
replica #9  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 722xxx
Grazie al Dott. Alongi, ho da fare alcune domande mirate:

1)Potete spiegarmi, questa frase PRESA dall'esame istologico sopra riportato, il significato?

Il pezzo reca in prossimita' (< mm 0,1) del margine di resezione anteriore, neoplasia rilevata di cm 2,3 nel massimo diametro, partendo partendo dal margine anteriore il pezzo viene selezionato ed incluso in toto (1-10)



Spiego il motivo, ieri ha fatto la visita dal radiologo per accordare poi il da farsi per la radioterapia, e leggendo quella dicitura meno mm 0,1, vorrebbero in anestesia locale togliere un pezzettino ancora della lingua in modo da effettuare e mirare bene i raggi, perchè dicono che c'è poco spessore.

SECONDO il mio medico curante, visto che i margini sono risultati puliti, NON c'è bisogno di fare questa cosa e si può effettuare tranquillamente la radioterapia.

Invece secondo gli altri dottori che hanno seguito questa cosa, dovranno comunque sentire il primario che deciderà perchè secondo loro NON garantirebbero la completa guarigione.

Spero di aver spiegato bene il mio quesito, purtroppo anch'io NON ho ben afferrato tutta la questione.

venerdì 1 agosto 2008
replica #10  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 722xxx
2)Quanto dura una seduta di radioterapia?

3)Quali sono i suoi effetti? Non so mancanza di salivazione? ed altro?


Grazie a chi risponde a questi 3 punti.

venerdì 1 agosto 2008, dopo 6 minuti
replica #11  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2007 il medico

Dr. Filippo Alongi

Specialista in:
Radioterapia

Esercita a:
NEGRAR (VR)

Indice di partecipazione al sito: 329
indice medicitalia
La presenza di un margine cosi piccolo dalla lesione asportata(<0,1mm) significa che ci sono molte possibilità che microscopicamente possa esserci un residuo, possibile causa di ripresa di malattia. In questo caso rioperare per allargare il margine mi sembra la scelta più razionale.
Sulla radioterapia deve chiedere per idettagli ai medici radioterapisti che vi seguiranno.
In base alla tecnica utilizzata possono esserci diversi effetti collaterali infiammatori acuti alle mucose(mucosite con possibili sovrainfezioni micotiche), ed effetti di alterazione funzionale salivare(iposcialia ossia riduzione della quantità o anche della qualità della saliva, variabile in funzione delle ghiandole salivari coinvolte nel tratto ad alte dosi:parotide piuttosto che sottomandibolari),alterazioni dentarie(è consigliabile bonifica dentaria preventiva). Sono inoltre noti effetti tardivi di fibrosi sottocutanea e di alterazione deifinitiva della salivazione.

Dr. Filippo Alongi-Oncologo Radioterapista
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore di Negrar(Verona)
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
venerdì 1 agosto 2008, dopo 39 minuti
modificato dopo 3 minuti
replica #12  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 722xxx
Grazie per la risposta, stamani l'ha visitato il primario per decidere sul da farsi adesso, per il discorso della radioterapia ect.., c'è ancora un cambiamento, vi leggo cosa ha scritto per il medico che ha operato mio padre:

**************************************************************
Ho visto il Sig. operato per un pt2 pn0 (margine esterno sx).
Il limite interiore di sezione è insufficiente per la radialita' per cui il mio punto di vista è il seguente:

1)allargamento dell'intervento chirurgico sulla lingua

OPPURE

2)RT interstiziale che però dovrà eventualmente eseguirla a Pisa perchè non abbiamo il macchinario.
*****************************************************************

Aggiungo che questa RT interstiziale, saranno 3 sedute.


NON so più che pensare...appena il chirurgo leggerà questa comunicazione, vi incollo anche la sua risposta.

Voi che ne pensate?

Aggiungo, cosa sarebbe RT interstiziale?


Note: questa lettera, il primario l'ha scritta a penna, spero di non aver fatto errori.

venerdì 1 agosto 2008, dopo 3 ore
replica #13  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 722xxx
Attendo sempre le risposte di quanto scritto sopra, grazie.


Nel frattempo vi scrivo le ultime NEWS, martedì scorso (19/8/08) a mio padre gli hanno effettuato una nuova operazione (day hospital- anestesia locale) in merito a quella dicitura dell'esame istologico che riporto di nuovo tra le virgolette:


"Il pezzo reca in prossimita' (< mm 0,1) del margine di resezione anteriore, neoplasia rilevata di cm 2,3"



e quindi gli hanno tolto un altro po' di margine e con l'occasione gli hanno ricostruito la lingua.

Attenderanno come prassi l'esame istologico di questa cosa, (biopsia) e cmq NON dovrebbe sottoporsi alla radioterapia a questo punto.

Che ne dite?

mercoledì 27 agosto 2008
replica #14  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2007 il medico

Dr. Filippo Alongi

Specialista in:
Radioterapia

Esercita a:
NEGRAR (VR)

Indice di partecipazione al sito: 329
indice medicitalia
La RT interstiziale è una modalità di radioterapia minimamente invasiva che utilizza sorgenti radioattive sigillate che vengono introdotte nel letto chirurgico con aghi vettori della sostanza radioattiva all'interno di cateteri specifici (brachiterapia interstiziale HDR, visto il numero basso di sedute, circa 3).
E' la metodica più adatta per portare alte dosi di radioterapia per sterilizzare il letto operatorio senza danneggiare gli organi funzionalmente critici limitrofi(ghiandole salivari, mucosa buccale, ecc)

PS: visto il reintervento non è più utile.
Cordiali saluti

Dr. Filippo Alongi-Oncologo Radioterapista
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore di Negrar(Verona)
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
mercoledì 27 agosto 2008, dopo 1 ore
modificato dopo 1 minuti
replica #15  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 722xxx
Grazie per le risposte, davvero.

Altra domanda, ma sono tumori recidivi?

C'è una buona possibilita' che si ripresenti?



Grazie a chi risponde.


venerdì 12 settembre 2008
replica #16  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2007 il medico

Dr. Filippo Alongi

Specialista in:
Radioterapia

Esercita a:
NEGRAR (VR)

Indice di partecipazione al sito: 329
indice medicitalia
Più che recidiva si parla di residuo, essendo passato pochissimo tempo dal primo intervento.
Sul fatto di recidivare nel futuro e sul rischio in percentuale, non è prognosticabile con precisione: comunque se il reintervento è stato fatto con ampi margini, il rischio è basso, a condizione che non ci siano, già in atto, colonizzaioni delle vie linfonodali(cosa che mi pare sembra possa essere esclusa, ad oggi, in base agli esami effettuati, seppure limitati allo studio macroscopico dei linfonodi solo con TC con mdc)

Dr. Filippo Alongi-Oncologo Radioterapista
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore di Negrar(Verona)
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
sabato 13 settembre 2008, dopo 11 ore
replica #17  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 722xxx
Vorrei farvi una domanda, OGGI mio padre ha fatto il suo controllo, è risultato ok...e qui ci siamo.

Parlando con un caro amico di cui purtroppo suo padre morì di tumore al polmone l'anno scorso, mi ha fatto DISCORSI STRANI sul fatto che quest'uomo gli avevano trovato ANCHE cellule malate nel cervello.

Così gli ho chiesto il perchè.
E lui mi ha risposto che il sangue passa dal polmone e porta al cervello.
In poche parole mi ha detto che il tumore cammina attraverso il sangue.

Allora mi domando, nella mia totale ignoranza, se mio padre col fatto del carcinoma sul lato sinistro della lingua, se in circolo ci sono cellule malate che scorrono nel sangue.

NON so se mi sono spiegata a dovere.

Resto in attesa.

venerdì 31 ottobre 2008
replica #18  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2007 il medico

Dr. Filippo Alongi

Specialista in:
Radioterapia

Esercita a:
NEGRAR (VR)

Indice di partecipazione al sito: 329
indice medicitalia
Ogni tumore ha una storia naturale a sé.le neolasie squamosa della lingua metastatizzano molto raramente al cervello, frequentemente ai linfonodi del collo.pertanto dia retta ai medici che la seguono non ad altri pazienti con altre storie.

Dr. Filippo Alongi-Oncologo Radioterapista
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore di Negrar(Verona)
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
venerdì 31 ottobre 2008, dopo 13 minuti
replica #19  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 722xxx
Grazie mille per il suo celere intervento.

venerdì 31 ottobre 2008, dopo 5 minuti
replica #20  -  Segnala allo staff
 

Vuoi rispondere al consulto?


Esegui il login (registrati e inserisci utente e password) e ti apparirà in questo spazio arancione il modulo in cui scrivere il testo.
 
 

 
 
advertising
 

Gratis il tuo consulto ora!

 
 
 
 
 
 
 
Medicitalia sito dell'anno 2013
ultima modifica:  01/07/2014 - 1,78        © 2000-2014 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896        Privacy Policy