0/0
Aggiungi ai preferiti

Eccitazione mentale difficile


lunedì 20 febbraio 2012 da Utente 240xxx
Salve. Sono un ragazzo di 28 anni che si trova ad affrontare un "problema" sostanzialmente nuovo per lui. Ho una relazione, è la mia prima, da qualche mese con una donna con cui sto benissimo e per cui provo e ho sempre provato forti emozioni. Mi capita però una cosa strana che riguarda una sfera più privata e diciamo solitaria: faccio fatica ad eccitarmi da solo attraverso l'utilizzo di pornografia. Quello che una volta mi trasmetteva erezione solo a guardare, oggi, (che ho una donna tutta per me) non basta più. Non sono frustrato dalla cosa vorrei solo capire se è una cosa che può capitare o no. Cioè vedo immagini porno su internet e non mi trasmette nulla... rispetto a solo pochi mesi fa dove bastava digitare il sito e veniva l'eccitazione la differenza è talmente evidente che qualche domanda me la pongo. Può darsi che uno perda interessa per la sola "vista" di materiale erotico quando approfondisce un vero rapporto a due fatto di molti altri aspetti?

Segnala allo staff

Risponde dal 2010 lo psicologo

Dr. Gianluca Calì

Risponde in:
Psicologia

Specialista in:
Psicoterapia

Esercita a:
PALERMO (PA)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 155
indice medicitalia
>>Può darsi che uno perda interessa per la sola "vista" di materiale erotico quando approfondisce un vero rapporto a due fatto di molti altri aspetti?

Gentile utente, se così fosse quale sarebbe il motivo della sua richiesta? Lo vive davvero come un "problema" o è una "semplice curiosità"?

Le pongo questa domanda perchè se lei lo vive come un problema le chiedo di spiegarci che cosa esattamente lo rende per lei problematico.

Se è una semplice curiosità, potrebbe essere interessante tenersi la curiosità e viversi il rapporto...

Dr. Gianluca Cali
Psicologo, Psicoterapeuta ad orientamento Cognitivo-comportamentale
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
lunedì 20 febbraio 2012, dopo 5 minuti
modificato dopo 2 minuti
replica #1  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2009 lo psicologo

Dr. Armando De Vincentiis

Risponde in:
Psicologia

Specialista in:
Psicoterapia

Esercita a:
TARANTO (TA)
MARTINA FRANCA (TA)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 682
indice medicitalia
(..)da qualche mese con una donna con cui sto benissimo e per cui provo e ho sempre provato forti emozioni(..)

la ricerca di una eccitazione al di fuori del rapporto, a volte, può essere inversamente proporzionale alla soddisfazione che se ne ricava dal rapporto stesso. Una buona soddisfazione potrebbe determinare una mancanza di motivazione nell'eccitarsi con immagini esterne.
potrebbe , quindi, essere un fatto normale e positivo.
saluti

Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
lunedì 20 febbraio 2012, dopo 8 minuti
replica #2  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2010 lo psicologo

Dr. Valeria Randone

Risponde in:
Psicologia

Perfezionato in:
Sessuologia

Esercita a:
CATANIA (CT)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 903
indice medicitalia
Gentile Ragazzo,
La pornografia a lungo andare, se poi l'utilizzo pr egresso e' stato massiccio, danneggia l' erotismo, a diifferenza dell' ausilio dell' immaginario, che lo nutre e lo mantiene ad un livello elevato.
Le allego, qualche mio articolo sull' argomento, per nutrire le sue eventuali curiosita'.
Tenga presente, che tra il piacere solitario e quello condiviso, cioe' con il corpo, mente e desiderio del' altro a, il passaggio non e' affatto semplice.
Saluti
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1813/Calo-del-desiderio-s
http://www.medicitalia.it/minforma/Psicologia/1240/I-disturbi-del-desid

http://www.medicitalia.it/minforma/Psicologia/1268/I-disturbi-del-desid

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
www.valeriarandone.it
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
lunedì 20 febbraio 2012, dopo 5 minuti
replica #3  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 240xxx
Grazie per le risposte. Diciamo il "problema" o la curiosità arriva perchè è la prima volta che mi succede nella vita.

La spiegazione che mi dò io è la seguente: non avendo mai avuto una relazione stabile la mia sfera sessuale precedentemente era riservata ad incontri casuali (rari) e a tanto consumo di pornografia (praticamente una volta al giorno). Quindi diciamo la mia sfera di eccitazione era molto attiva quando andavo sul web. Oggi magari mi eccito solo stando con la mia ragazza ed essendo stimolato da lei, ha perso molto valore la masturbazione...

Aggiungo che i rapporti intimi con la mia ragazza sono buoni anche se lei ha qualche problema in fase di penetrazione che stiamo piano piano risolvendo. Non è rilassatissima diciamo e a volte questa cosa la trasmette anche a me ma ci stiamo lavorando :)

diciamo che avverto in me un cambio di reazione allo stimolo sessuale, una volta era più violento (bastava davvero un'immagine) oggi richiede qualcosa di più completo (la propria partner, i nostri giochini e altro). Può darsi che tutto dipenda da una sostanziale situazione di appagamento. La cosa che mi fa riflettere è che oggi davanti a materiale pornigrafico ascolto solo lo stimolo fisico ma la mente non è eccitata come una volta, non vorrei fosse dannoso o sintomo di qualcosa.

lunedì 20 febbraio 2012, dopo 11 minuti
replica #4  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2006 lo psicologo

Dr. Giacomo Luigi Del Monte

Risponde in:
Psicologia

Specialista in:
Psicoterapia

Esercita a:
ROMA (RM)
VALMONTONE (RM)
PALESTRINA (RM)
SAN CESAREO (RM)

Indice di partecipazione al sito: 40
indice medicitalia
Gentile utente,
lei scrive:"(...)La cosa che mi fa riflettere è che oggi davanti a materiale pornigrafico ascolto solo lo stimolo fisico ma la mente non è eccitata come una volta, non vorrei fosse dannoso o sintomo di qualcosa".
Stiamo parlando di materiale pornografico rispetto ad una relazione che lei definisce buona. La sessualità non si definisce in base alla reazione che si ha davanti a filmini porno. Le dirò addirittura che un'eccessivo uso di video porno potrebbe essere dannoso mentre una bellissima relazione a due non lo è.
Quindi non legherei i filmini porno a metro di valutazione.

Dott. Giacomo Del Monte
Psicologo Psicoterapeuta Roma - Perfezionato in Sessuologia
www.psicosalute.it
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
lunedì 20 febbraio 2012, dopo 12 minuti
replica #5  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2010 lo psicologo

Dr. Gianluca Calì

Risponde in:
Psicologia

Specialista in:
Psicoterapia

Esercita a:
PALERMO (PA)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 155
indice medicitalia
Lei scrive che questa è la sua prima relazione. Come ogni rapporto importante, può implicare dei cambiamenti nella nostra persona.

In questo caso, sembra che lei ricerchi l'appagamento del desiderio sessuale nel rapporto con la sua compagna.

Prima di avere una relazione, aveva a disposizione l'autoerotismo, che forse la soddisfaceva. Ora, la soddisfa molto di più il rapporto con la sua compagna, con cui sta pian piano gestendo alcune difficoltà nel "sintonizzarsi finemente" sotto le lenzuola ("ci state lavorando...").

Una valutazione può essere utile nel caso in cui dovessero insorgere difficoltà o problemi che compromettono la qualità di vita sua o degli altri.

Ho l'impressione (ma mi corregga se sbaglio) che quella che lei ci comunica è più che altro una specie di "sorpresa" nel constatare che "farlo in due" le piace di più che da solo: se è così, allora vale il mio invito alla replica #1

Cordialmente

Dr. Gianluca Cali
Psicologo, Psicoterapeuta ad orientamento Cognitivo-comportamentale
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
lunedì 20 febbraio 2012, dopo 0 minuti
replica #6  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 240xxx
dottore la sua analisi è corretta: sto scoprendo che farlo insieme mi piace molto più che da solo, ma sopratutto che mi sta passando quella necessità e impulso alla masturbazione che ha fatto parte della mia vita, è inutile negarlo. A me piace molto dare piacere alla mia compagna che chiaramente nell'autoerotismo è pratica impossibile, e preferisco che a me si dedichi lei piuttosto che io. Siccome sento che tanti continuano ad avere un soddisfacente rapporto con l'autoerotismo anche stando con la propria ragazza e invece a me non capita, da buon ansioso, mi facevo delle domande.

lunedì 20 febbraio 2012, dopo 9 minuti
replica #7  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2010 lo psicologo

Dr. Gianluca Calì

Risponde in:
Psicologia

Specialista in:
Psicoterapia

Esercita a:
PALERMO (PA)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 155
indice medicitalia
>>da buon ansioso, mi facevo delle domande

Se vuole diventare un ansioso" ancor più buono", continui a farsi domande, ma provi a non cercare troppe risposte! ;D

Cordialmente

Dr. Gianluca Cali
Psicologo, Psicoterapeuta ad orientamento Cognitivo-comportamentale
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
lunedì 20 febbraio 2012, dopo 2 minuti
replica #8  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 240xxx
dottore la sua analisi è corretta: sto scoprendo che farlo insieme mi piace molto più che da solo, ma sopratutto che mi sta passando quella necessità e impulso alla masturbazione che ha fatto parte della mia vita, è inutile negarlo. A me piace molto dare piacere alla mia compagna che chiaramente nell'autoerotismo è pratica impossibile, e preferisco che a me si dedichi lei piuttosto che io. Siccome sento che tanti continuano ad avere un soddisfacente rapporto con l'autoerotismo anche stando con la propria ragazza e invece a me non capita, da buon ansioso, mi facevo delle domande.

lunedì 20 febbraio 2012, dopo 9 minuti
replica #9  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2010 lo psicologo

Dr. Valeria Randone

Risponde in:
Psicologia

Perfezionato in:
Sessuologia

Esercita a:
CATANIA (CT)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 903
indice medicitalia
Credo che non ci siano regole univoche, c' e' chi mantiene il rapporto con l' autoerotismo, che non necessariamente e deve rappresentare un sostituto del coito, chi no.
Il monitoraggio pero' del suo sentire non e' sicuramente salutare.

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
www.valeriarandone.it
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
lunedì 20 febbraio 2012, dopo 6 ore
replica #10  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 240xxx
Quello che io noto è che mi riesce molto più facile eccitarmi pensando a me e la mia compagnia "in azione" piuttosto che la semplice visione di un film porno che davvero non mi regala più emozioni. Può darsi che io ormai mi sia abituato a sviluppare altri sensi oltre la semplice vista e che quindi non mi scatti più eccitazione per la semplice visione. E' una differenza talmente macroscopica rispetto a pochi mesi fa che è epr questo che vi scrivo :)

mercoledì 22 febbraio 2012
replica #11  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2010 lo psicologo

Dr. Valeria Randone

Risponde in:
Psicologia

Perfezionato in:
Sessuologia

Esercita a:
CATANIA (CT)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 903
indice medicitalia
Me perche' lo vuol sapere a tutti i costi e non si gode il suo legame di coppia?
Da qui' sono solo ipotesi, si ricordi che non conosciamo ne' lei, ne' la sua storia emozionale e sessuale, ne' la sua relazione di coppia.

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
www.valeriarandone.it
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
mercoledì 22 febbraio 2012, dopo 7 minuti
replica #12  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2010 lo psicologo

Dr. Gianluca Calì

Risponde in:
Psicologia

Specialista in:
Psicoterapia

Esercita a:
PALERMO (PA)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 155
indice medicitalia
>>E' una differenza talmente macroscopica rispetto a pochi mesi fa che è epr questo che vi scrivo :)

Ok, ma le differenze, per quanto macroscopiche, non sempre sono degne della sua attenzione ;D

Dr. Gianluca Cali
Psicologo, Psicoterapeuta ad orientamento Cognitivo-comportamentale
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
mercoledì 22 febbraio 2012, dopo 8 minuti
replica #13  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 240xxx
Avete perfettamente ragione! Vi ringrazio per il veloce consulto. Cercherò di smetterla di interrogarmi su qualsiasi mia reazione fisico/cerebrale :) Probabilmente è solo che stando con una donna "vera" il fascino del porno (per uno che comunque lo ha usato per anni) decade drasticamente.

mercoledì 22 febbraio 2012, dopo 2 ore
replica #14  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2010 lo psicologo

Dr. Gianluca Calì

Risponde in:
Psicologia

Specialista in:
Psicoterapia

Esercita a:
PALERMO (PA)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 155
indice medicitalia
>>Probabilmente è solo che stando con una donna "vera" il fascino del porno (per uno che comunque lo ha usato per anni) decade drasticamente

Pensi se fosse vero il contrario...

Cordiali saluti e "buon piacere"!

Dr. Gianluca Cali
Psicologo, Psicoterapeuta ad orientamento Cognitivo-comportamentale
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
mercoledì 22 febbraio 2012, dopo 3 ore
replica #15  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2008 lo psicologo

Dr. Giuseppe Santonocito

Risponde in:
Psicologia

Specialista in:
Psicoterapia

Esercita a:
FIRENZE (FI)
SIGNA (FI)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 1079
indice medicitalia
Come le dicono i colleghi, la sua situazione sembra normale, eccetto per il fatto che insistendo nel volerci trovare a tutti i costi un problema, rischia di crearsene uno da solo.

Leggi qui, piuttosto, e vedi cosa più succedere agli utenti di pornografia su internet:

http://www.medicitalia.it/minforma/Psicologia/1137/Deficit-erettile-e-m

Cordiali saluti

Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
mercoledì 22 febbraio 2012, dopo 34 minuti
replica #16  -  Segnala allo staff
 

Vuoi rispondere al consulto?


Esegui il login (registrati e inserisci utente e password) e ti apparirà in questo spazio arancione il modulo in cui scrivere il testo.
 
 

 
 
advertising
 

Gratis il tuo consulto ora!

 
 
 
 
 
 

News dai blog degli specialisti:

 
Medicitalia sito dell'anno 2013
ultima modifica:  01/07/2014 - 0,30        © 2000-2014 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896        Privacy Policy