Utente 106XXX
salve,vi scrivo per alcuni chiarimenti sulle analisi... ...prist (ige totali)1402,0 su 0,0-150,0..pannello inalanti perenni....dermatophagoides pteronyssinus >100 neg se 0.35...dermatophagoides farinae >100 neg se 0.35...forfora di gatto 0,99 neg se 0.35...pannello pollini stagionali....coda di topo(codolina)2,58 neg se 0.35...segale 1,79 neg se 0.35...assenzio selvatico 6,70 neg se 0.35....pannello alimenti...albume negativo...latte negativo...grano frumento 1,64 neg se 0.35...tuorlo d'uovo neg...alfa latto albumina neg...beta latto globulina 0,14 neg se 0.35...mandorla 0,16 neg se 0.35...piselli 0,16 neg se 0.35....garruba neg,gomma di guar neg,arabica neg,adragante neg,pannello enteretossine safilococciche...enterotossina stafil a,b,c e tsst neg...fatti vedere al medico e mi ha detto che sn allergico quasi a tutto....anche al grano frumento....vorrei sapere se io posso mangiare cereali normalmente e a che cosa sn allergico di specifico....io soffro di psoriasi...potrebbe essere collegata la psoriasi a qst allergie?trovo utilissimo questo sito...grazie..

[#1] dopo  
Dr. Valerio Langella

40% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
BOSCOREALE (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Caro Signore effettivamente dal test risulta allergico a diversi inalanti ed alimenti. Consulterei comunque un allergologo per un programma alimentare poichè la positività al RAST non è sempre sinonimo di allergia e può darsi che alcuni di questi alimenti che Lei introduce nella dieta non creino problemi. E' dimostrato tra l'altro che in pazienti con allergia alimentare che non abbiano avuto manifestazioni sintomatiche importanti (Anafilassi, asma, angioedema) l'eliminazione dell'alimento dalla dieta e la sua reintroduzione a distanza di tempo può essere addirittura piu' pericolosa del consumo occasionale dell'alimento stesso. Tale valutazione anamnestica, clinica e laboratoristica deve essere fatta però sulla base di una visita specialistica. Per quanto riguarda la sua psoriasi c'è da fare un'osservazione: le lesioni caratteristiche della psoriasi, ovvero eczema eritematoso di vario grado è simile ad alcune manifestazioni della dermatite atopica e spesso la diagnosi differenziale si basa sull'esperienza medica, su localizzazione delle suddette lesioni e sul loro andamento clinico.Da un punto di vista fisiopatologico la possibilità che tali alimenti contribuiscano alla genesi della sua psoriasi esistono e come sopra Le consiglio nuovamente una valutazione allergologica ed una rivisitazione dermatologica anche alla luce degli esami praticati. Cordiali saluti
Dr. VALERIO LANGELLA

[#2] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio per la sua risposta,molto esauriente...si sto preparando insieme al mio medico allergologo la strada da prendere ed eventuali altri esami....un altra cosa che volevo chiedergli e che,essendo allergico a vari alimenti,l'asl aiuta in qst casi?dando qualche sostegno o altro?grazie tanto.cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Valerio Langella

40% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
BOSCOREALE (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
guardi nella mia regione sicuramente no…non credo che sia previsto nulla comunque a livello nazionale. In bocca al lupo!
Dr. VALERIO LANGELLA

[#4] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
crepi...cari saluti