Utente 249XXX
Salve sono uan ragazza di 24anni ho mio ragazzo di 29anni che ha un problema,ultimamente abbiamo fatto l'amore senza precauzione nel momento di orgasmo e fuoriusicto e ci siamo accorti che nello sperma c'era alta quantita' del sangue abbiamo pensato che sono della cose mie che sono venute ma non ne ho,dal giorno che abbiamo avuto rapporto lui ha sempre lo steso problema io invece un prurito brucciore alla vagina ,al inzio ho pensato al detergente ,ma poi mi sn anche ricordata che quando io ho avuto la candida la mia ginecologa ha detto che io ome mio ragazzo dobbiamo assumere antibiotico,io lo presi e tutto mi passo lui invece si rifiuto non potrebbe essere una infezzione in corso?e poi un altra domanda un uomo le mutande le dovrebbe cambiare giornalmente per la igene ?distinti saluti aspetto a breve la vostra risposta..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
cara lettrice 24956,

una candida non dovrebbe determinare una emospermia ( sangue commisto allo sperma)
Se il persistesse consigli al suo ragazzo di farsi visitare.
L'igiene è un problema personale e di educazione
cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
le consiglierei per il ragazzo l'esecuzione comunque di un urinocoltura e una spermicoltura
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
volendo rimanere assolutamente in un campo speculativo, potrei dirLe che l'emospermia (presenza di sangue nel liquido seminale) molto raramente può essere ascrivibile a seri quadri patologici (per esempio, tubercolosi genitale, tumori etc). In genere in tali casi si accompagna invariabilmente ad altri segni e/o sintomi clinici che, mi pare di poter dedurre, nel Suo caso sono assolutamente latitanti.
A volte, e direi molto più spesso, l'emospermia è ricollegabile a processi infiammatori delle vie genitali (per esempio, uretriti, prostatite, orchi-epididimite), ma anche in tali casi l'anamnesi e la clinica vengono in grande aiuto per la diagnosi corretta.
Ancora più frequente, infine, la possibilità che l'emospermia sia una conseguenza di una congestione venosa magari per prolungata astinenza eiaculatoria, oppure conseguenza di traumatismo durante il coito o dopo coito interrotto.
Rimango di proposito nel vago.
E' ovvio che il fenomeno va debitamente tenuto in considerazione mediante controllo clinico Specialistico. Una emospermia sporadica richiederà magari solo controlli periodici, mentre in caso di emospermìa più frequente non sarà superfluo iniziare un iter diagnostico anche laboratoristico e strumentale.
Se bisogna cambiare la biancheria intima tutti i giorni? Ovviamente si!
Auguri affettuosi per tutto e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice,
la presenza di sangue nel liquido seminale, soprattutto se un primo episodio, richiede , come già detto anche dal collega urologo Benedetto, una attenta monitorizzazione colturale delle urine e del liquido seminale ed una ecografia completa delle vie uro-seminali accompagnata anche da una accurata valutazione specialistica urologica.
Un cordiale saluto.
[#5] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
poche righe per sottolineare che la visita specialistica precede l'esecuzione di qualsivoglia esame strumentale e di laboratorio. Tempo e denari risparmiati.
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#6] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sicuramente la visita specialistica precede l'iter diagnostico laboratoristico e strumentale