Utente 125XXX
Buongiorno signori dottori,

Mi trovo in una situazione difficile: ho 20 anni, sono attualmente in vacanza e quindi non potrò andare dal mio medico curante prima di una settimana, infine da tre giorni ho notato qualcosa che non va sul mio corpo.

Innanzitutto da circa una settimana ho notato delle bollicine sul glande, ma nulla di preoccupante, pensavo fossero normali irritazioni da sfregamento e quindi non ho prestato molta attenzione; purtroppo quattro giorni dopo sono apparse sul corpo dei puntini rossi, con maggiore intensità sulla zona fianchi e interno braccia, così ho ricontrollato il pene e stavolta ho visto che una delle bollicine era più simile ad un'ulceretta o una vescichetta, sono andato in farmacia dove mi hanno dato un antibiotico per le vescicolette (CITRIZAN) e un antistaminico per i puntini sul corpo (FORMISTIN). Niente da fare, ad oggi, dopo tre giorni di cura le ulcerette sono più grosse e sempre di numero maggiore. Vi prego di provare a formulare un'ipotesi, non vorrei che nel frattempo la situazione si aggravasse per aver sbagliato cura o non aver agito prontamente.

Vi fornisco un'informazione utile, ovvero due mesi e mezzo fa ho avuto un rapporto non protetto ed ora sto facendo le analisi per il virus HIV, la prima (1,5 mesi) negativa, possibile diagnosi la sifilide. Infine eccovi i ilnks alle foto della situazione attuale, appena scattate.

Pene ( http://h.imagehost.org/0480/pene.png )
Fianchi ( http://h.imagehost.org/0230/fianco.png )
Braccia ( http://h.imagehost.org/0019/braccio.png )

Grazie mille per la collaborazione.


Cordiali Saluti.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

Sconsigliando l'invio di foto amatoriali sul nostro sito, le quali non possono servire a perfezionare diagnosi mai possibili in modo telematico, le posso però comunicare che alcuna ansia immotivata le sarà utile allo stato attuale. Elimini ogni possibilità di contatto sessuale, limiti le esposizioni solari e si detemini appena le sarà possibile con il dermatologo Venereologo, l'unico in grado di porre correttamente la diagnosi.

Cari saluti.
Dott. Laino
[#2] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
Sono tornato a casa ed ho subito richiesto le analisi del sangue al mio medico di base, sono arrivate giusto oggi pomeriggio, i valori fuori norma sono i seguenti:

VDRL : 1:32
s-TPHA : 1:160

Subito ho chiamato il mio medico che mi manderà al reparto di Malattie Infettive di Treviso.

Ulteriori valori sballati sono i "dosaggi enzimatici":

s-AST: 80
s-ALT 174
Gamma-GT: 202
s-Fosfatasi Alcalina: 216 (tutte U/L)

Queste purtroppo non so cosa significano.

La mia domanda comunque è: con questi dati quale potrebbe essere la cura che mi raccomanderanno? Quanto potrebbe durare? Cosa andrò a fare effettivamente al reparto mal. infettive di TV? Un'altra visita? Altre analisi? O mi prescriveranno una cura e basta?

Inizio l'università tra un mese esatto, sarò gia sano e bello curato per allora?

Essendo iscritto in piscina, potrà questa influenzare la mia cura?


Vi ringrazio molto per le risposte. :)
[#3] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
Ho appena chiesto a mia madre qualcosa a riguardo dei dosaggi enzimati...

Mi ha detto che da piccolo a 4 anni e mezzo sono stato ricoverato per presunta epatite, ma non ne avevo nessuna e non è stato determinato il motivo.

"GOT e GPT molto alti" dice lei...

Credo sia importante definire mio padre come un quasi alcolista, 5 litri di vino in due giorni.

Io non bevo assolutamente, anzi, ho la nausea degli alcolici.

Ah, sullo stesso esame di oggi HCV e HBV negative.


Spero siano informazioni utili.