Utente 126XXX
Vene varicose......................…
Salve e da 5 giorni che ho un grave problema riguradante le mie vene varicose sulla mia gamba sinistra,Gia da molto tempo fuoriuscite ma mai datomi problemi.
4 giorni fa sono stata per molto tempo in piedi alle poste e col caldo che ha fatto si è gonfiata tutta la zona intorno a queste vene.
Dopo 2 giorni di acuti dolori mi sono recata all'ospedale dove visitata da un chirurgo vascolare mi è stata diagnosticata una flebite.
Mi è stato prescitto la cura con antibiotico per dieci giorni e seleparina 1 x 12 h , per 15 giorni. E indossare una fascia restringente.
Ora pero il dolore sta piano piano aumentanto e il gonfiore non tende a diminuire,anzi....
Vorrei un parere di qulcuno che ne capisca piu di me.
Cosa posso fare per ridurre il dolore (sopportabile ma molto fastidioso).
GRAZIE!
[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile utente,

oltre tutto quello che le ha prescritto credo che le abbia dato anche delle indicazioni com l'arto inferiore interessato al processo infiammatorio dovrebbe rimanere sollevato, non dovrebbe camminarci e tantopiù riamenere in piedi ferma. dovrebbe stare sdraiata o seduta ma con la gamba sollevata.

in linea di massima, con la grossa limitazione del mezzo che stiamo utilizzando, oltre che darle il consigio di farsi rivedere dallo stesso medico, qualora la sintomatologia dovesse aggravarsi, non posso.

mi tenga informato.

cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio per la risposta, vorrei sapere un altra informazione la zona interessata e diventata rossa e calda mi devo preoccupare???
[#3] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
sempre con i limiti della valutazione a distanza, sono i segni della flebite.

se preoccuparsi o no dipende da lei proprio per le premesse.

un controllo dal medico ridurrebbe l'ansia.

cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
con i già ricordati limiti di una valutazione a distanza e dando per scontata l'esattezza della diagnosi, è opportuno un controllo specialistico integrato da un esame ecocolordoppler indispensabile per valutare l'eventuale interessamento del circolo venoso profondo nel processo flebitico.
La fascia elastica e senz'altro necessaria, ma il suo esatto posizionamento andrebbe verificato da uno specialista, dal momento che un posizionamento scorretto potrebbe addirittura essere controproducente: potrebbe eventualmente avvalersi più vantaggiosamente di una calza elastica opportunamente prescritta.