Utente 109XXX
Gentile dottore,
ho 28 anni e le scrivo per esporle il mio problema.
Le premetto che sono una ragazza abbastanza ansiosa.
In questi gironi ho avuto occasione d'ansia dovute anche al mio essere ipocondriaca.
Mi sono capitate un paio di situazioni che vorrei chiarire con lei.
Presa dalla preoccupazione per malattie ecc. ho come la sensazione di "anticipare il respiro lungo" (nn so se rendo l'idea, ma non saprei come spiegarle diversamente. Non ho difficoltà respiratorie, ma appunto è come se razionalizzassi il mio respiro e anticipassi a volte il respiro lungo. Le dico subito che questa sensazione non è costante e si presenta a tratti apparentemente non correlati a particolari circostanze, se non apprensione -forse-. Quando dormo tutto è normale (tranne le volte in cui penso al respiro). A questa cosa si accompagna anche una lievissima sensazione di battito alla gola. Dico lievissima perchè è quasi impercettibile.
Cosa può essere dottore? Crede sia collegato ad uno stato d'ansia e può essere qualcosa di grave?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
Dalla descrizione ritengo che la causa dei suoi fastidi non sia da ricercare in disturbi cardiovascolare, ma ritengo probabile siano correlati al suo stato ansioso.
A disposizione per ulteriori consulti
[#2] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
...una sorta di dispnea sospirosa?...in effetti il mio è un bisogno di fare un respiro profondo -diciamo- anche quando non è ora, da cui la mia descrizione che le facevo "anticipare il respiro lungo".
Un senso di oppressione, che va e che viene e che regredisce quando parlo al telefono con le amiche o quando distolgo la mia attenzione dal pensiero del respiro...
Si chiama dispnea sospirosa, giusto?
[#3] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Dottore torno a scriverle per dirle ancora dei mie problemi legati al battito e alla difficoltà respiratoria.
Mi sento come se avessi il respiro corto ovvero come se facessi fatica a fare un respiro lungo fino a dover "sbadigliare" per farlo profondo..cosa potrebbe essere?
Ho alti e bassi, non sempre della stessa intensità.
Ieri mi sentivo agitata. Stanotte, allarmata ancor di più da un sogno poco piacevole, sentivo il mio cuore battere forte.
Crede possa essere un problema legato ai polmoni...una grave malattia, o ritiene sia solo ansia?
Se mi distraggo la difficoltà respiratoria passa, a volte del tutto, altre volte permane come un "piccolo battito in gola" che mi porta a tossire, sebbene mi renda conto che l'atto del tossire non sia dovuto a una vera tosse, ma ad una reazione per scacciare quel "nodo" in gola.
Può essere asma?...mi aiuterebbe a capire?
[#4] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente
Dalla descrizione non pare asma, ma in disturbo che potrebbe essere correlato all' ansia. A disposizione per ulteriori consulti
[#5] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente
Dalla descrizione non pare asma, ma in disturbo che potrebbe essere correlato all' ansia. A disposizione per ulteriori consulti