Utente 100XXX
In seguito ad un trauma abbastanza violento subito sui due denti incisivi superiori, l'incisivo sinistro si è leggermente spostato verso l'interno. Andando dal dentista ed eseguendo una lastra sui due incisivi per fortuna non si è notata alcuna frattura delle radici. A detta del dentista, si deve solo attendere alcuni mesi per verificare se i denti anneriscono (e quindi procedere a devitalizzazione ecc...), mentre per quanto riguarda il dente storto, si sarebbe potuto riaddrizzare fino alle 24 ore dall'avvenuta del trauma. Essendo passate 48 ore, il dente me lo devo tenere così.
Ora vorrei gentilmente chiedervi se ciò che ha detto il dentista è corretto e se non c'è alcuna speranza per l'incisivo leggermente rientrato, neanche applicando un apparecchio (in quanto in ogni caso, a mio parere, ci vorrebbe anche per i denti inferiori perchè leggermente storti dalla nascita dei suddetti).
Ovviamente trattasi di denti permanenti.
In attesa di risposte
In fede

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Gianpiero Deluzio
24% attività
0% attualità
12% socialità
RUTIGLIANO (BA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Se il trauma è stato così violento al punto da essersi verificata una lussazione del dente è probabile che questo sia andato in necrosi. Con l'Rx è possibile verificare soltanto l'assenza di fratture radicolari, ma non la vitalità dei denti. Dovrebbe perciò eseguire immediatamente un test di vitalità( e in caso di test positivo ripeterlo a 1 e 6 mesi) senza aspettare che i denti si anneriscano!
Se poi il dente è mobile andrebbe splintato cioè solidarizzato agli altri.
Quanto eventualmente alla possibilità di eseguire successivamente una terapia di allineamento dei denti credo che non dovrebbero esserci problemi.
[#2] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
stia tranquillo che se vorrà raddrizzarlo ortodonticamente potrà farlo e sicuramente in tempi brevi sopratutto passati i 2-3 mesi dal trauma a guarigione completata. per la vitalità va controllata nei prossimi mesi evitando la "necrosi" della polpa inaspettata perchè non diagnosticata ed evitando quindi l'annerimento del dente che alemno con uno splintagio morbido sarebbe stato opportuno stabilizzarlo
cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
I denti non si muovono, solo che ho notato che l'incisivo destro (quello che non ha avuto spostamento) da oggi è diventato sensibile al freddo (andando in moto con il vento che arriva frai denti sento dolore al suddetto oppure bevendo acqua. Il dolore comunque cessa col cessare della stimolazione termica)
Passerà col tempo? O occorre devitalizzarlo? Inoltre un altro dentista mi ha detto che occorre aspettare un paio di settimane per vedere la situazione denti. Sinceramente sono un pò confuso
[#4] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
-lo si devitalizzerà se andrà in necrosi non per la sensibilità che potrà decrescere o anche aumentare
-giusto quello che ha detto il dentista che è necessario attendere ( anche più di un paio di mesi in realtà )
[#5] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
Scusi per la contestazione, ma il dentista ha parlato di un paio di settimane, non mesi. Scusi ancora per la contestazione.
Inoltre vorrei fare un ultima domanda. Tale sensibilità alle stimolazione termiche è dovuta al trauma e andrà via (o potrebbe) con il passare del tempo?
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
-non si preoccupi non è una contestazione. per esperienza è meglio attendere un tempo più lungo per raggiungere la tranquillità. per lei non cambia molto, comunque.
-potrebbe passare o no o addirittura aumentare, purtroppo bisogna solo attendere altro non può fare
[#7] dopo  
Dr. Gianpiero Deluzio
24% attività
0% attualità
12% socialità
RUTIGLIANO (BA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
L'aumento di sensibilità è dovuto al trauma che il dente ha subito. Potrebbe lentamente decrescere col tempo conservando la vitalità ma non si può escludere che invece il dente vada in necrosi. Per questo le dicevo di ripetere il test di vitalità a 1 e 6 mesi dal trauma. Solo quuando saranno passati diversi mesi potremo essere certi dello scampato pericolo. Per il momento ,se i denti sono fermi e vitali, deve solo aspettare. E più di 2 settimane.