Utente 126XXX
sono una giovane chimica e lavoro in un laboratorio di analisi di acque e rifiuti. Il laboratorio ha un adeguato sistema di aspirazione e ha tutti i dispositivi di sicurezza necessari. Premesso che non sono ancora incinta la mia domanda è: è assolutamente vietato lavorare in un laboratorio di analisi in stato di gravidanza? Grazie mille.
[#1] dopo  
Dr.ssa Fernanda Materazzo
20% attività
0% attualità
0% socialità
CASERTA (CE)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
no può lavorare tranquillamente, se valutato il rischio biologico, risulta trascurabile
[#2] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille dottoressa, ma a chi compete la valutazione del rischio biologico?
grazie ancora.
[#3] dopo  
108069

Cancellato nel 2012
Esiste un documento, redatto dal datore di lavoro in collaborazione con il responsabile del servizio di prevenzione e protezione ed il medico competente, dove vengono valutati i rischi presenti nell'ambiente di lavoro, anche in relazione ad eventuali condizioni di gravidanza.
Non è possibile pertanto dare delle risposte univoche senza essere a conoscenza di ciò che è ivi indicato.
Sicuramente oltre ad un potenziale rischio biologico non è da escludere un'eventuale rischio chimico che potrebbe controindicare il lavoro in gravidanza.
Se lei effettua visite di sorveglianza sanitaria dal medico competente aziendale o ha ricevuto una formazione- informazione in merito ad i rischi con i quali è a contatto e per i quali magari le sono stati forniti dei dispositivi di protezione individuale non le sarà difficile dirimere i suoi dubbi.
Cordiali saluti