Utente 174XXX
Buongiorno a tutti. Volevo chiedere dei chiarimenti rispetto a un fatto che mi accade da qualche mese.
Quando vado in bagno e mi sforzo per evacuare, a volte noto una piccola fuoriuscita di liquido bianco/trasparente dal pene, il quale risulta appicicoso.
Mi sono rivolto ad un andrologo il quale dopo una visita che comprende l'esplorazione rettale per la prostata, mi ha detto di averla trovata apposto per dimensioni e strutttura, solo un po "morbida". Mi ha dato un cura per 30 gg di permixon, perche secondo lui e' un po infiammata, ma non per cause batteriche. Mi ha cmq prescritto uno spermiogramma con ABG che eseguiro tra qualche tempo quando avro eseguito anche un eco color doppler scrotale per il monitoraggio di un varicocele di primo grado e tipo.
Segondo Voi, quel liquido che esce solamente sotto sforzo al bagno, e' da riferirsi a prostatite? Cosa mi consigliate di fare? Vi ringrazio anticipatamente per la cortesia.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
L'ipotesi più probabile è che si tratti di una congestione prostatica, legata almeno in parte ad uno squilibrio tra produzione di liquido seminale e frequenza di eiaculazione.
In particolare quanto lei descrive non è un quadro tipico di prostatite.

Cordialmente,

Edoardo Pescatori
[#2] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2006
Grazie per la sua risposta Dottore, che problemi puo causare questa congestione? Mi devo preoccupare? e come posso curarla?
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
la consultazione per email ha limiti intrinseci, e non può sostituirsi ad una valutazione e visita diretta.
Ciò premesso può essere utile, nel caso l'ipotesi diagniostica sia corretta, agire in due direzioni: regolarizzazione dell'alvo finalizzata a non avere feci troppo dure, e regolarizzazione dell'attività sessuale, nel senso di avere eiaculazioni con una frequenza non inferiore a due volte alla settimana (ovviamente ciò non può essere "prescritto" in senso stretto, ma è un suggerimento che sta a lei declinare nell'ambito della sua sessualità).

Cordialmente,

Edoardo Pescatori
[#4] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
credo che il comportamento, l'ipotesi diagnostica e la successiva indicazione terapeutica fattaLe dal Collega Specialista che L'ha visitata siano non solo corrette ma ineccepibili. Quindi segua con coerenza e serenità tutte le indicazioni ricevute.
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#5] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2006
Vi ringrazio molto per le risp. Allora seguiro' la cura e le successive analisi e se Vorrete Vi terro' aggiornati sull'evoluzione della cosa. Cordiali saluti.
[#6] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
attendiamo novità sull'evoluzione della faccenda.
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#7] dopo  
Dr. Domenico Battaglia
24% attività
0% attualità
8% socialità
ESTE (PD)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
Concordo con I Colleghi che mi hanno preceduto