Utente 118XXX
Salve, volevo porre una serie di quesiti riguardo il mio fidanzato.
Da circa 4-5 anni, dal momento del trasferimento in pianura padana, soffre di allergia primaverile, negli ultimi due anni abbastanza forte (l'anno scorso, facendogli fare una visita dalla guardia medica gli ha diagnosticato l'asma allergico). prende un antistaminico e in casi estremi fa uso di ventolin, durante il periodo primaverile.
il problema è che nel resto dell'anno soffre di raffreddore e lacrimazione agli occhi, però solo in determinati ambienti, ad esempio in casa mia. può essere derivato dal fatto che ho un cane? però non credo sia questo il problema in quanto quando sta a stretto contatto con il mio cane (o altri cani) non starnutisce o sta male. ho pensato anche alla polvere però non so.
d'estate ho pensato che il raffreddore può essere provocato magari dallo sbalzo di temperatura tra aria condizionata e caldo.. però d'inverno? non credo sia questo il problema. poi a volte ha come degli "attacchi" a raffica di starnuti.
quali potrebbero essere le cause? che esami potrebbe fare?
grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
86337

Cancellato nel 2009
gentile utente,
direi che i sintomi di un'allergia ci sono, sia quelli oculorinitici chce quelli asmatici (considerando l'utilizzo del Ventolin). Direi che il primo passo da compiere sia quello di sottoporre il suo fidanzato ad una visita allergologica per eseguire prick test (o esame RAST) e valutare quindi le eventuali sostanze che procurano i sintomi. Utile anche fare una spirometria per valutare la funzionalità respiratoria. Se si trattasse di un fatto allergico (molto probabile che sia così) occorrerà programmare una terapia farmacologica ed eventualmente un vaccino (l'immunoterapia specifica).
In bocca al lupo e distinti saluti.