Utente 999XXX
Buonasera, ho 62 anni, e una discreta attività sessuale ed una buona erezione. Ma da un po' di tempo (un anno) sto notando una progressiva diminuzione della formazione dello sperma. Per avere una discreta eieculazione devo aspettare tre quattro giorni per avere un nuovo rapporto. Qualche volta ho difficoltà a raggiungerla. La sensibilità del glande mi è molto diminuita in seguito alla circoncisione fatta un anno e mezzo fa per una fimosi stetta. Il quadro rientra nella norma vista la mia età e quali possono essere le eventuali cause? Da esami fatti (transrettale) si evidenzia che ho avuto in età giovanile una prostatite asintomatica che si è calcificata. L'orinamento è regolare e non mi alzo la notte.
Grazie per i consigli.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro sdignore,
direi che le cose van bene, una diminuzione della sensibilità dopo circoncisone è regolare, come una diminuzione del voluime spermatico dopo i 50 anni. Faccia esame seminale comunque e consulti un collega che non sia eccessivo quel calo, di qua non posso giudicare.
[#2] dopo  
Utente 999XXX

Iscritto dal 2009
Ringrazio sentitamente per la risposta e i consigli.