Utente 172XXX
Sono una ragazza di 31 anni, gia da diverso tempo (da quando avevo circa 15 anni) mi capita in orario serale/notturno di avere un dolore al torace. E' un dolore abbastanza forte, si manifesta dandomi prima un leggero fastidio ai denti, dopo di che comincia il dolore, di solito un paio d'ore dopo aver mangiato.
Mi da sollievo trattenere il fiato oppure fare respiri molto profondi.
Il dolore scompare poi all'improvviso, a volte dopo pochi minuti,a volte un po' di più, ma in generale non dura più di mezz'ora.
E' capitato che il dolore apparisse dopo rigurgiti acidi, magari in periodi dove l'alimentazione non era assolutamente corretta.
Verso i 20 anni mi è stato diagnosticato come un dolore proveniente da ansia e stress.
Mi tengo sempre sotto controllo in quanto prendo la pillola anticoncezionale e sono donatrice di sangue. le analisi sono soddisfacenti e i risultati degli elettrocardiogrammi denotano solo un lieve soffio al cuore.
Oggi ho fatto una visita dall'osteopata che mi ha diagnosticato un'ernia iatale, sconsigliandomi qualsiasi tipo di esame ulteriore.
Considerate che fumo e faccio un lavoro molto stressante.
Cosa posso fare? Cosa potrebbe essere? Vorrei avere maggiore certezza sulla diagnosi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
il quadro e' un po' aspecifico....un dolore toracico non a partenza cardiaca puo' far pensare sicuramente ad un amalattia da reflusso esofageo. Se non si risolve con l'abolizione del fumo, alcune restrizioni dietetiche e farmaci specifici, credo possa essere utile eseguire una gastroscopia.Auguri!