Utente 310XXX
Gentili Signori medici,
mio marito (61 anni gran fumatore ma per il resto sempre stato sanissimo) circa 2 mesi fa ha avuto un infarto (diagnosi: cardiopatia ischemica. sindrome coronarica acuta troponina positiva in soggetto con malattia coronarica ostruttiva critica monovasale. ipertensione arteriosa. E' stata effettuata coronarografia ed angioplastica + impianto stent medicato su IVA).
La terapia che segue è:
Plavix 75 m - 1 cp die
Triatec 2,5 mg "
Peptazol 20 mg "
Crestor 10 mg "
Norvasc 5 mg "
Purtroppo nel primo mese post infarto si è presentata una prostatite acuta (inizialmente presa per una cistite) che ha lasciato un ascesso di 3 cm. In questi mesi è stato curato con Ciproxin e ora con Levoxacin 500 per altri 2 cicli da una settimana. La cosa sta proseguendo bene e l'ascesso si sta riassorbendo. Tuttavia nel contesto di tutte le medicine per il cuore e gli antibiotici l'urologo ha anche prescritto l'OMNIC, un farmaco alfa-1 litico (o bloccante ?) più il Prosta-men (che contiene peraltro anche Ginkgo biloba). Il cardiologo che segue mio marito non è propenso all'OMNIC vista già la mole di farmaci che assume, l'urologo insiste con tenacia. Noi non sappiamo cosa fare .
Potete darci un parere confortante
Grazie ancora e buona giornata
31045

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
In linea di principio non c'è controindicazione assoluta alla integrazione con Omnic alla terapia seguita da Suo marito; bisogna però sorvegliare frequentemente i valori della pressione arteriosa per la possibilità di calo pressorio eccessivo.
Al contempo, vi segnalo che l'associazione fra Plavix e inibitori di pompa protonica (nel Vostro caso, Peptazol) è stata recentemente segnalata come inopportuna. Consiglio pertanto di sottoporre al curante la possibilità di sostituire il Peptazol con altro farmaco appartenente alla famiglia dgli anti-H2 (ad esempio, ranitidina).
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 310XXX

Iscritto dal 2007
Gentilissimo dr.Fedi,
prima di tutto La ringrazio per il consiglio sul Peptazol. Questa mattina dovendo andare dal medico di base per il rinnovo delle ricette gliene ho parlato e ne ha convenuto dopo aver letto gli ultimi "dispacci" del Ministero che non aveva ancora avuto tempo di visionare.
Quindi ha prescitto Ulcex (ranitidina cloridato) facendomi presente che però saranno necessari dei periodi di fermo sostituendolo con prodotto diverso.
Per quanto riguarda l'Omnic ha confermato il Suo parere positivo, facendo presente tuttavia che è meglio assumerlo la sera. In ogni caso ha consigliato intanto solo una settimana di prova per escludere ogni eventuale disturbo. Già che ero lì abbiamo valutato anche il Prosta-men. Siccome contiene Ginkgo Biloba (che potrebbe avere reazioni avverse assunto assieme al Plavix) ha preferito dargli il Permixon che contiene solo Serenoa (che mi sembra non abbia controindicaziioni con il Plavix).
La ringrazio ancora per la celere e utilisima risposta e Le auguro buon lavoro 31045