Utente 127XXX
buongiorno,
ho 32 anni e soffro di eiaculazione precoce. non riesco a controllare l'eiaculazione, "duro" pochi momenti, a volte meno di 1 minuto e penso che a lungo andare possa perdere fiducia e sopprattutto la mia partner.
tutto bene fino alla penetrazione, al momento della stessa non riesco a controllarmi. provo una sensazione di frustrazione nel non riuscire a soddisfare la mia partner. questo problema penso di averlo avuto quasi da sempre, ma ora sta diventando ingestibile. cosa posso fare, achi posso rivolgermi esistono farmaci o esercizi tali da permettermi di superare questo problema?
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
per guarire dal suo problema c' è tutto quello che serve dai farmaci agli psicologi. In ogni caso bisogna capire quale origine ha il suo problema eiaculatorio: psicologico (80% dei casi) o fisico (20% dei casi) (infiammazioni/malformazioni del pene o problemi prostatici). Una visita da esperto collega chiariurà diagnosi e terapia.
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Cavallini che mi ha preceduto se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=27950.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#3] dopo  
Dr. Daniel Bulla
48% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Gentile Utente,
come le hanno scritto i Colleghi l'EP può avere cause mediche, psicologiche o miste.

La prima cosa da fare è escludere quelle mediche attraverso una visita andrologica. A questo punto bisognerebbe effettuare un approfondimento psicologico.

La terapia cognitivo-comportamentale permette di ottenere ottimi risultati in questi casi.

Provi a leggere questo articolo sull'Eiaculazione Precoce

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=62157
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

fatta la valutazione andrologica poi ci tenga comunque aggiornati sui suoi futuri passi per capire la sua attuale situazione clinica, se lo desidera.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#5] dopo  
Utente 127XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno
intanto ringrazio tutti voi x le risposte, seguirò di sicuro i vostri consigli e vi terrò informati

un saluto
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

noi qui siamo ed attendiamo.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#7] dopo  
Dr. Daniel Bulla
48% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Gentile Utente,
ci tenga pure informati se le fa piacere, buon lavoro