Utente 258XXX
caro dott.lombardo, finalmente dopo 4 anni e una ics mio marito è andato dall'urologo/andrologo e questo è il risultato:
esame obiettivo: asta, scroto e sistema pilifero nei limiti.deferenti e epididimi bilateralmente apprezzabili.ipotrofia testicolare.varicocele sx di 2° grado
espllorazione rettale:prostata aumentata di volume (5-10gr)parechimatosa,molliccia, dolente. presenza di abbondante secreto dopo massaggio prostatico.
esame del secreto prostatico: lieve riduzione delle goccette lipoide.rare cellule di sfaldamento.leucociti 3-4 per campo microscopico.
ecografia apparato urinario:reni di normale morfovolumetria. a sx calcolo del gruppo celiceale medio di circa 6mm.vescica normorepleta esente da lesioni ecograficamente apprezzabili. R.p.m. assente
ecografia prostatica transrettale:vescicole seminali nei limiti.prostata V=24.75 cc(45*24*41mm) ad ecostruttura disomogenea per presenza di vasta area sclero-calcifica.capsula regolare.notevole congestione venosa.
ecografia doppler testicolare:ipotrofia testicolare bilaterale:vol dx 8 cc vol.sx 7.7 cc ad ecostruttura uniformemente ipoecogena. dilatazione di plesso pampiniforme con reflusso sopratesticolare dopo valsalva (varicocele sx di II° grado)
uroflussometria:regolare i valori di flusso massimo e medio.tracciato nei limiti.
diagnosi: prostatite abatterica in pz con variccocele sn di II°grado, ipotrofia testicolare bilateralle, severa astenospermia e calcolo del gruppo celiceale medio del rene sx.
terapia:
serenoa repens 2 compresse al dix 60 gg
flaminase 3 compresse al di per 15 gg
levoxacin 500 mg 1 compressa per 2 settimane
seminox
controllo con spermiogramma fra 3 mesi

lo scorso speriogramma aveva spermatozoi 20.000.000 ml
cellule rotonde 2.000.000
motilità di tipo A =0%
motilità di tipo B= 20%
motilità di tipo C= 10%
motilità di tipo d= 70%
spermatozooi normali 70%


mio marito da circa 2 settimane prende spergin q10 e fertiplus. deve sospendere questa terapia? o la loro azione è comparabile al seminox?
crede che una cura possa risolvere i grossi problemi di motilità e che ci siano speranze di una gravidanza naturale? l'urologo ha sconsigliato l'operazione di varicocele e ha prescritto anche una dieta alimentare.
dimenticavo di riferirle che gli esami ormonali sono tutti nella norma, tranne un testosterone libero al minimo 12.2pgml. spermiocoltura negativa.
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
cara lettrice 25895,

tenuto conto dei dati forniti e della sua età ( giovane sì ma sicuramente con un potenziale riproduttivo ridotto) io consiglierei di insistere con le procedure di Procreazione Medicamente Assistita, perchè le probabilità di migliorare la situazione seminale di suo marito tanto da ottenere una gravidanza "naturale " mi sembrano estremamente ridotte.
mi perdoni per la "franchezza" magari "cinica" ma non saprei consigliarle altro e vorrei evitare cure lunghe e stressanti che spesso fanno passare troppo tempo, a questa età, estremamente prezioso.
cari saluti
cari saluti
[#2] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2007
intanto la ringrazio dott Pozza. io la penso ESATTAMENTE come lei.purtroppo mio marito dopo 4 anni di tentativi vari e una icsi fallita a settembre, fa ancora fatica ad accettare un intervento "esterno" al concepimento. speravo che questa visita con l'andrologo potesse aiutarlo a rendersi conto che non esiste un altra "strada" per noi se non la pma. purtroppo
io nel corso degli anni ho metabolizzato la cosa , lui non ancora. ora ha questa speranza. e gliela lascio per 3 mesi.
questo mese avremmo dovuto fare la ns 2° icsi che ho rimandato, appunto, a maggio. non credo nei miracoli, purtroppo.
un ultima cortesia, ho difficoltà a trovare il seminox e anche su internet non ci sono informazioni circa la composizione. non è che magari potete essermi d'aiuto dicendomi chi la produce e la composizione?
grazie sempre.
[#3] dopo  
Dr. Domenico Battaglia
24% attività
0% attualità
8% socialità
ESTE (PD)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
Gentile signora, la terapuia di associazione di spergin Q10 e fertiplus può andare bene, ovvio è che non sono terapie risolutive per il problema ma non sarei daccordo sul fatto che il varicocele non è da operare infatti seppur non ci sono termini di recupero, si eviterebbe il persistere di una condizione nociva per il rimanente pattern spermatocitico.
cari saluti
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
è sicura del nome commerciale del prodotto che le è stato prescritto? Ad ogni modo mi sembra che lei sia ben orientata , vista anche l'età di coppia che avete , a non perdere altro tempo oltre ai tre mesi di terapia farmacologica di "supporto" antiossidante. Comunque ,se desiderate avere ulteriori informazioni su queste tematiche, potete leggere il "facile" manuale , scritto dalla Dra Elisabetta Chelo, "Quando i figli non arrivano" CIC edizioni internazionali, Roma.
Un cordiale saluto.
[#5] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2007
il prodotto si chiama proprio seminox ed è prodotto dalla acca farma. ha un costo di circa 40€ e contiene 20 pastiglie.
quindi 3 al giorno ci vorrebbe un flacone a settimana x 3 mesi :-( magari sapendo la composizione potrei usare un integratore con gli stessi principi che costa di meno.
grazie ancora
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,
purtroppo è un prodotto a me sconosciuto. Di Acca come industrie farmaceutiche ne esistono due :la prima è l'Acca Pharma (scritto alla latina), una ditta australiana , ne so qualcosa perchè recentemente sono stato a trovare un mio figliolo che studia da quelle parti e la seconda è l'Acca Farma di Catania. Lei è di Palermo provi a chiedere in loco delle informazioni. Dal nome potrebbe essere un prodotto di tipo estrattivo . Prodotti che generalmente contrastano lo "stress ossodativo" che può essere alla base di alcune dispermie .
Ancora un cordiale saluto.
[#7] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
sono d'accordo
[#8] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
anch'io concordo con i colleghi
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara signora,
correggo una errore , refuso, fatto nella mia ultima risposta . Chiaramente non parlavo di "stress ossodotivo", che non esiste, ma di "stress ossidativo".
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
[#10] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
al di là di tutte le considerazioni, io credo che la decisione di ricorrere ad una tecnica di procreazione assistita debba necessariamente essere presa nel più comune e pieno accordo di entrambi i partner che costituiscono la coppia. Questo accordo deve essere spontaneo e radicato liberamente. Non può essere vincolato a scadenze temporali o pressioni di nessun tipo, psicologiche e non. Credo che un adeguato supporto piscosessuologico potrebbe essere più utile al Suo compagno rispetto a terapie farmacologiche inutili e illusorie.
Davvero tanti affettuosi auguri a Suo marito ed un cordialissimo saluto ad entrambi.
Prof. Giovanni MARTINO