Utente 434XXX
Buongiorno, ho avuto una crisi emorroidaria. Ad una visita da un chirurgo mi è stato proposto un intervento THD con riposizionamento delle emorroidi nella loro sede avendo emorroidi di 2 grado congeste. Il mio medico curante non è d'accordo a farmi fare un altro intervento siccome 2 anni fa ero già stato sottoposto a legatura elastica sempre per gavoccioli di 2 grado che a detta dello specialista che l'ha eseguita andata a buon fine. Mi sapreste dare qualche indicazione sul THD, se è a prova di recidive e quanto è il dolore postoperatorio? Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ettore Vallarino
28% attività
4% attualità
12% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Le suggerirei di mettere in contatto lo specialista che Le ha proposto l'intervento con il Suo curante in modo che una consultazione fra i due Colleghi possa dipanare ogni dubbio. In extremis può richiedere un secondo parere specialistico in ambito colon-proctologico. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signore
in aggiunta a quanto giustamente consigliatole dal collega che mi ha preceduto le allego il link di un interessante articolo pubblicato sul nostro sito dal dr. Piazza in merito al sistema THD

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=36047

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 434XXX

Iscritto dal 2007
Gentili dottori,
vi ringrazio per le Vostre utili risposte.
Per Dr. Nardacchione: attualmente sto facendo una cura farmacologica, se dovessero riproporsi i sintomi si sentirebbe di consigliarmi l'intervento? In cosa consistono i punti di sutura delle emorroidi prolassate?
Grazie.
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signore
non è possibile esprimere un consiglio valido senza prima aver effettuato una visita proctologica. In generale penso che una legatura di un nodulo emorroidario non cura la malattia emorroidaria ma si limita ad eliminare il gavociolo varicoso. Questo tipo di trattamento in molti casi può essere più che sufficiente, ma se il problema si dovesse ripresentare personalmente proporrei, dopo adeguato controllo clinico ed in caso di necessità, un trattamento chirurgico più "radicale". Le metodiche attualmente più usate variano dall'intervento di Milligan Morgan (asportazione chirurgica dei noduli emorroidari) alla mucoprolassectomia sec. Longo (effettuata con suturatrice meccanica) alla tecnica di dearterializzazione (THD). Ognuna di queste tecniche presenta delle indicazioni ben precise che vengono applicate dal chirurgo operatore.
Per quanto riguarda l'ultima sua domanda presumo si riferisca alla tecnica con suturatrice meccanica, per
la quale alcuni pazienti hanno manifestato fastidi post-chirurgici. In linea di massima la tecnica è eccezionale ma va eseguita con la giusta indicazione e solo nei centri ospedalieri e da personale che ne abbiano idonea esperienza.

Cordiali saluti