Utente 597XXX
Gentili medici, ho 38 anni. Tempo fà vi ho richiesto un consulto relativo alla dimensione dei didimi. Il punto è questo: da vari esami da me eseguiti relativi alla funzionalità testicolare,comprendenti dosaggi ormonali, spermiogrammi, ecodoppler e ecotesticolare,tutti sostanzialmente nella norma è emerso che, riporto alla lettera il referto dell'eco testicolare, "la dimensione dei testicoli è ai limiti inferiori alla norma". A questo proposito volevo chiedere, se tali dimensioni possono avere influenza sulla libido e quindi su un calo della stessa che da un pò di tempo a questa parte accuso. Mi sono rivolto tra l'altro ad un Andrologo, il quale mi ha richiesto di fare un ecografia che lui stesso eseguirà la prossima settimana, per valutare la morfologia dell'apparato urogenitale, e mi ha parlato del "rigitest" che dovrò applicare per monitorizzare le erezioni spontanee notturne, il tutto al fine di mettere a punto una terapia adeguata. Se mi è permessa un'ulteriore domanda, volevo chiedere se per voi sono adeguati tali esami o andrebbero integrati con altre cose. Distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la dimensione dei testicoli ai limiti inferiori non determina, necessariamente,un calo della libido,anche,e,soprattutto,se di valori ormonali sono nella norma.Quanto alla necessita' di ripetere l'ecografia e di eseguire un rigiscan test,ritengo che l'andrologo abbia avuto le sue buone ragioni,legate alla visita effettuata.Cordialita'.