Utente 127XXX
Salve, ho un problema riguardo le dimensioni del pene!Ok ci sono ciarlatani in giro,ci sono in tutti i settori e di tutti i tipi!Anche fra chi fa le domande!es: pene 19 cm e 12-13 di circonf.perde tempo con domande inutili ed ovviamente la vostra risposta non può che essere: risolvi il problema ai neuroni e non al pene. ok! Ma da professionisti quali siete, mi pare superficiale dare risposte tipo:nell'allungamento del pene con metodi non chrurgici ci sono controindicazioni ecc., certo che ci sono, ma ci sono anche con i metodi chirurgici no!? Lungi da me l'idea che lo fate per bu$iness o cqe per una questione di mercato, ma converrete con me che le frasi fatte in determinati contesti, come quello in oggetto, e rivolte a persone con difficoltà sono fuori luogo! Detto questo il mio problema si rifà a quello di molti e cioè che dopo averne parlato tranquillamente con la mia donna , siamo arrivati alla conclusione che piacerebbe a entrambi che io avessi qualche piccolo centimetro in più; per favore non ditemi che l'amore risolve o altre frasi fatte o altro non ne ho bisogno, sono sano, sono un professionista e ho un rapporto splendido con la mia donna. Ho letto che il jelqing funziona ma se praticato in modo inadeguato può accellerare il deflusso venoso invertendo la direzioni dei peli presenti all'interno del cavo venale e ridurre il tempo della erezione!? è vero!? Ho letto ancora che dopo un allungamento di 2-3 centimrti il flusso del sangue resta invariato e il glande ne risente sulla consistenza! è vero!? Ho letto che l'andropenis funziona! ma è vero!?Ho letto dei miglioramenti dei metodi chirurgici, dei tipi e delle conseguenze! ma è vero!? Vi scrivo perchè appunto ritengo il vostro un parere importante, ma in tutta franchezza, tutti gli interventi vostri da me letti(sull'argomento), davvero pochi erano attinenti, le altre sembravano risposte date da un qualunque 14enne di un qualunque forum... Secondo me il problema non è se è giusto o meno che un individuo voglia aumentare le sue dimensioni da 20 a 22, il punto è si può fare senza tagliare riempire cucire aspettare ecc, devo tirarmelo per 6 mesi con un aggeggio strano (preferisco tirarmelo che operarmelo) ok lo faccio ma si può fare?perchè nessuno denuncia questi ciarlatani!? perchè tali nozioni restano nel limbo delle nozioni e non si trovano da nessuna parte, tranne magari che nelle riviste specializzate che io e altri non abbiamo, come voi non avete le riviste specializzate che magari abbiamo noi!? Vi prego fate un po di chiarezza (siete www.medicitalia.it!!) se non voi chi può!?! Come possiamo io e la mia donna renderci conto di quali reali possibilità ci sono di fronte a noi!? Andare da un andrologo? Lo sto facendo, vi sto scrivendo :)) Cqe sarei utilmente INFORMATO nel momento in cui andrò a fare una visita ed avere anche un confronto sulle nozioni ed acquisire meglio i fatti.... Ringrazio per la cortese attenzione ed attendo con ansia una risposta. Vi saluto buona giornata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

vista la sua "complessa" lettera che richiederebbe almeno tre trattati di andrologia per poter arrivare a darle una corretta risposta, per altro difficilmente comprensibile se non laureato in medicina e poi specializzato, per arrivare a capire qualcosa su questo "complesso" argomento, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=95069

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#2] dopo  


dal 2009
? !
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

per ritornare alle sue domande complesse ed un pò "confuse" le ribadisco che, dopo aver letto l'articolo indicatogli, la cosa migliore da fare è consultare il suo medico di fiducia che, esaminato in prima istanza il suo problema, potrà eventualmente indirizzarla successivamente verso una più mirata ed attenta valutazione specialistica andrologica diretta.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com