Utente 255XXX
dottori Buongiorno
ultimamente ovvero negli nell'ultimo mese ho varie volte un fastidio al tesicolo dx(non proprio male) e solo una volta salendo sullo scooter ho avuto una fitta. Ora io non porto boxer ma slip e ho notato che questo fastidio si sente di piu' quando uso slip non strettissimo (uso quelli classici alti con apertura davanti che non reggono molto in effetti oppure anche quando devo andare di corpo e la tengo per un pò! secondo voi cosa puo esssere? in passato sono gia stato operato di varicocele al testicolo sx e non ho avuto ricadute. 3 anni fa ho fatto una visita per una cosa simile e mi è stato detto di avere l epididimo unpo infiammato. Qialche consiglio in merito? grazi e molte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

vista tutta la sua storia andrologica, è già stato fatto un esame completo del liquido seminale?

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 255XXX

Iscritto dal 2007
si certo è stata fatta l ultima mi pare tre anni fa ed era abbastanza apposto non perfetta ma il medico mi disse anche se con un po di fatica ma non dovrebbero esserci problemi a procreare.... Il problema è solo ora questa fastidio che nei rapporti non si sente...
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

quadri clinici un pò particolari come il suo non possono essere affrontati e tanto meno capiti e risolti tramite una semplice e-mail e richiedono sempre una attenta valutazione clinica diretta.

A questo punto consulti il suo medico di famiglia che, esaminato in prima istanza il suo problema e rifatta una valutazione completa del liquido seminale con esami colturali, potrà eventualmente indirizzarla successivamente verso una più mirata valutazione specialistica andrologica.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com