Utente 114XXX
egregi, dottori salve io ho fatto una visita cardiochirurgica avendo unacdilatazione radice aortica 42mm, e il cardiochirurgo mi ha assegnato una tac mdc, da fare entro 3 mesi ho un'insufficienza valvolare aortica lieve e mi hA DETTO CHE IN CASO DILATAZIONE SUPERA 45MM E L'INSUFFICIENZA VALVOLARE DIVENTA MODERATA SEVERA SI VA ALL'INTERVENTO NON MI HA POSTO LIMITI LAVORATIVI,E SPORTIVI SIA ORA SIA IN CASO DOPO INTERVENTO SE C'ENE FOSSE BISOGNO E MI HA DETTO CHE UN DOMANI RITORNO NELLA NORMALITA E CHE DOVREI FARE SEMPRE FACENDO GLISCONGIURI L'INTERVENTO DI DAVID PRIMO, CHIEDEVO GENTILMENTE DOTTORE SICCOME IL CARDIOCHIRURGO MI HA PARLATO DI CORONARIE, IO SOFFRO DI COLESTEROLO TRATTATO CON SINVACOR DA 10MG, 219MG, IO DOTTORE NEL 2006 HO FATTO TSA DEI TRONCHI SOVRAORTICI ED ERA TUTTO A POSTO PER UN SOSPETTO TIA RISONANZA CRANIO OK, ESSENDO CHE LA CAROTIDE E A POSTO E POSSIBILE CHE SI POSSONO O HO QUALCHE PROBLEMA ALLE CORONARIE GRAZIE DISTINTI SALUTI.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, per una corretta valutazione della cardiopatia ischemica sarebbe utile effettuare almeno un test da sforzo, la cui negatività può sicuramente rassicurarla.
Saluti