Utente 418XXX
Gentili medici
ho da poco effettuato una terapia canalare per un ascesso dentale che purtroppo trascuravo da maggio
ora e'gia'da circa la meta'di agosto che la mia temperatura corporea oscilla tra i 36,8 e i 37°C
questo rialzo termico avviene soprattutto verso pomeriggio _sera e mi crea non poca preoccupazione
ho finito ieri l'assunzione dello zimox per il dente e da maggio a ora ho assunto ben 3 scatole di augumentin (naturalmente quando l'ascesso era in fase acuta)
la mia paura e'che l'infezione si sia propagata nel sangue in tutto questo lasso di tempo per questo chiedo cortesemente quali esami dovrei eseguire nello specifico per escludere che si tratti di una febbre di tipo settico
ho eseguito l'emocromo in data 2/09(prima della devitalizzazione)e i bianchi erano di 10.69 x10^3/ul inoltre soffro di anemia sideropenica e circa 7 anni fa ho contratto la mononucleosi
grazie a chi vorra' rispondere

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Innanzitutto una temperatura fino a 36.9 è da considerarsi normale nell'ambito della sua variazione. 37° è la soglia limite e si parla di alterazione. Detto questo se avesse avuto un problema di diffusione nel sangue ci sarebbe stata una setticemia con temperatura ben al di sopra dei suoi valori. Ripeta tra una ventina di giorni l'emocromo , ma stia tranquillo.
[#2] dopo  
Utente 418XXX

Iscritto dal 2007
Grazie dott Baraldi
La mia dottssa di base mi ha prescritto i seguenti esami:
ab ANTITIREOPEROSSIDASI
CITOMEGALOVIRUS igG
" " " " igM
TOXOPLASMA ANTICORPI igG
T4 FREE TIROXINA LIBERA
TSH
TOXOPLASMA ANTICORPI igM
TASO
PCR
URINE COMPLETO
VES
GLICEMIA
AST GOT
ALT GPT
TAMPONE FARINGEO
lei consiglia di ripetere l'emocromo perche'i bianchi sono alterati?
[#3] dopo  
Dr. Ettore Vallarino
28% attività
4% attualità
12% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Innanzitutto si parla di febbre al di sopra di una temperatura esterna superiore ai 37,2 °C. Febbricola è un termine che corrisponde ad alterazioni della tempertura corporea oscillanti appena al di sopra della normalità. Oscillazioni ai limiti superiori della normalità possono attenere a fenomeni ormonali compresi quelli della sfera riproduttiva (tipicaente l'aumento della temperatura all'epoca della ovulazione). Le indagini per stabilire l'origine di una febbricola sono estenuanti, tante possono essere teoricamente le cause, e, per lo più non conducono ad una diagnosi. Certamente vanno indagate le infezioni, per cui consiglierei i marcatori delle epatiti B e C, e l'intradermoreazione alla tubercolina ai tests prescritti, e i marcatori autoimmuni. Ovviamente va analizzato ogni sintomo e disturbo ed eseguita una accurata visita medica. In ambito gastroenterologico le malattie infiammatorie croniche intestinali possono essere responsabili di febbricola. Per le cose dette in precedenza possono rendersi utili diverse visite specialistiche come quella infettivologica, ginecologica, gastroenterologica ed endocrinologia. Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Ripeta anche l'emocromo e faccia i tests che le ha prescritto la sua dottoressa, ma senza alcuna apprensione
[#5] dopo  
Utente 418XXX

Iscritto dal 2007
Gentili medici
ho notato come alcune volte dei vostri colleghi tendano a minimizzare il problema pensando magari che la persona sia troppo ansiosa o paranoica ecco questo non lo trovo giusto!!!non mi riferisco a nessuno in particolare....solo al fatto che anch'io penso ci vogliano delle visite piu' approfondite e quando l'ho proposto al mio medico di base lei mi ha detto di aspettare l'esito degli esami....almeno lei me li ha prescritti il sostituto in precedenza asseriva che era il caldo e che con la temperatura esterna che c'era tutti potevano avere 37°c mah....vi sembrano risposte da dare?scusate lo sfogo e ancora grazie per i consigli
Sabrina
[#6] dopo  
Utente 418XXX

Iscritto dal 2007
Ho ritirato le risposte degli esami :
GLUCOSIO 84
GOT 12
GPT 13
PCR 3.9
EMOCROMO
GB 6.02
GR4.00
EMOGLOBINA 12.8
EMATOCRITO 36.6
MCV 91.5
MCH 32.1
MCHC 35.1
PIASTRINE 290
FORMULA LEUCOCITARIA
NEUTROFILI 76.2%
LINFOCITI 17.0 %
MONOCITI 6.0%
EOSINOFILI 0.5%
BASOFILI 0.3%
NEUTROFILI 4.59 X10^3/UL
LINFOCITI 1.02"""""""""
MONOCITI 0.36""""""""
EOSINOFILI 0.03""""""""
BASOFILI 0.02""""""""""


VES 18
TAS 66
FT4 10.3
TSH 1.60
ANTICORPI ANTI TIREOPEROSSIDASI(TPO) 1.5
""""""""""""" TOXOPLASMA GONDIIigG <3.0
""""""""""""""""""""""""""""""""igM<3.0
"""""""""""""" CITOMEGALOVIRUSIgG 0.5
""""""""""""""""""""""""""""""IgM<8.0
ESAME URINE
PRESENZA DI LEUCOCITI 36
ERITROCITI 13
CELLULE EPITELIALI SQUAMOSE 9
PRESENZA DI MUCO E TRACCE DI EMOGLOBINA
TAMPONE FARINGEO NEGATIVO PER MICETI E STREPTOCOCCHI BETA EMOLITICI

SONO PREOCCUPATA PER IL CITOMEGALOVIRUS IgG 0.5 CHE VIENE INDICATO COME BORDERLINE COSA VUOL DIRE?
DALL'ESAME URINE POTREBBE RISULTARE UN'INFEZIONE VISTA LA PRESENZA DI LEUCOCITI?
VORREI CHIEDERE QUALI SONO I MARCATORI AUTOIMMUNI E SE PER LA TBC BASTEREBBE IL DOSAGGIO DEL QUANTIFERON
GRAZIE ANCORA
[#7] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
La presenza di Ig G per Cito significa soltanto che lei nel suo passato ha avuto un contattto con questo virus di cui conserva gli anticorpi.
Riguardo la presenza di qualche leucocita nelle urine è abbastanza frequente nella donna, ma non necessariamente indice di infezione; anche la presenza di sangue può essere in relazione al momento del prelievo delle urine , se presente il ciclo mensile, quindi da contaminazione. Il quantiferon ha soppiantato il vecchio test Mantoux per la rivelazione dell'infezione tubercolare; naturalmente deve essere valutato da uno specialista. Riguardo l'autoimmunità i marcatori sono tanti e , a tal proposito, sposterò il suo quesito nella sezione allergologia immunologia
[#8] dopo  
Utente 418XXX

Iscritto dal 2007
Grazie mille dott Baraldi
ritiene che sia necessaria una valutazione specialistica piu'approfondita tipo quelle a cui si riferiva il dott Vallarino(la visita ginecologica la effettuero'comunque)o eseguire ulteriori accertamenti ematici ;aparte quelli sopra citati?
[#9] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
A parer mio gli esami e visite effettuate sono sufficienti; comunque ne parli anche con il suo medico
[#10] dopo  
Utente 418XXX

Iscritto dal 2007
Grazie ne parlero'
[#11] dopo  
Dr. Ettore Vallarino
28% attività
4% attualità
12% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Ho suggerito visita gastroenterologica e ginecologica per il problema riferito della sideropenia. Cordiali saluti
[#12] dopo  
Utente 418XXX

Iscritto dal 2007
avendo contratto la mononucleosi circa sette anni fa sono andata a rivedere i controlli che avevo effettuato nel 2007:
Ac AntiEpstein-Barr virus
AcAntiVCA IgG 152
"""""EBNA IgG 309
AC AntiEarly Antigen IgG 75
AC AntiVCA IgM 10

COMMENTO POSSIBILE RIATTIVAZIONE

sarebbe stato meglio ripeterli?potrei avere di nuovo la mononucleosi?sono parecchio in ansia
Grazie
[#13] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Guardi Signora, non credo proprio a possibili riattivazioni del virus da causare nuovamente una mononucleosi; i suoi esami del 2007 riportano un'Ig M di 10; ci dovrebbe però comunicare il valore soglia del laboratorio per la positività di questa. A questo punto , visto che non ha fatto recentemente analisi per mononucleosi, ripeta il test presso un altro laboratorio
[#14] dopo  
Utente 418XXX

Iscritto dal 2007
Gentile dott Baraldi ecco i dati:
anti VCA IgM VALORI DI RIFERIMENTO<20 NEGATIVO
20-40BORDERLINE
>40 POSITIVO
[#15] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Vede , Signora, non c'era nel 2007 nessuna riacutizzazione perchè le Ig M erano negative; c'era soltanto la presenza di Ig G che indicano che lei nel suo passato ha avuto la mononucleosi da cui è guarita, tutto qui.
[#16] dopo  
Utente 418XXX

Iscritto dal 2007
grazie siccome eseguiro' altri accertamenti ha senso a questo punto ripetere gli esami?
[#17] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Per la mononucleosi nò; valuti soltanto con il suo medico di famiglia se fare le ulteriori visite di cui le ha parlato il collega.
[#18] dopo  
Utente 418XXX

Iscritto dal 2007
Grazie
un cordiale saluto