Utente 114XXX
Gentili Dottori,
vi sottopongo il mio problema.
Sono una donna di 59 anni, peso 56 kg., altezza 1,67.
A maggio di quest'anno, a seguito di un ecocolordoppler, mi è stata riscontrata una placca del 45% nella carotide dx.
A seguito di ciò la cardiologa mi ha corretto la terapia contro l'ipertensione, che si era aggravata. Ora assumo: meta pastiglia Atenol da 100 mg. alle 8 del mattino, cardioaspirina alle 14 e metà pastiglia di Micardis da 40 mg. alle 20. Anche il colesterolo era ad alti livelli, ma la specialista mi ha consigliato di seguire una dieta ipolipidica prima di prescrivermi le statine.
Dopo quattro mesi di questa dieta (ho eliminato i grassi, gli affettati, ho dato la preferenza a frutta e verdura e soprattutto pesce) i risultati sono i seguenti:

al 12 maggio 2009 i valori erano i seguenti:
colesterolo totale 262
colesterolo HDL 73
colesterolo LDL 170
trigliceridi 96
e al 3 settembre:
colesterolo totale 248
colesterolo HDL 48
colesterolo LDL 180
trigliceridi 102
CPK-creatinfosfochinasi 32

Com'è possibile che la situazione sia addirittura peggiorata?

Vi ringrazio per l'attenzione e invio un cordiale saluto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, dai valori riportati la sua situazione mi sembra stabile. Vista l'inefficacia della dieta (spesso dovuto anche ad una predisposizione genetica), ritengo certamente opportuno l'inizio di una terapia farmacologica.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 114XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dott. Martino,

grazie per la sua utile e velocissima risposta. Un saluto,