Utente 253XXX
Buongiorno a tutti Voi Dottori,

Vi scrivo perchè ho le idee non molto chiare riguardo ad alcuni fatti.

Premetto prima di descrivere i miei dubbi di essere una persona ansiosa e molto nervosa.

Nel mese di agosto 2006 dopo aver trascorso 15 gg infernali al mare visto il grandissimo caldo, l'elevata sudorazione e il non dormire di notte mi sono comparse delle desquamazioni. Pochi giorni dop ho notato delle escrescenze di carne sul glande. Allarmato sia per le macchie sia per tali escrescenze mi sono rivolto ad una dermatolaga la quale mi ha diagnosticato un fungo (pitirasi versicolor) trattato e ora guarito e i condilomi anch'essi trattati e finalemnte guariti.
La dermatologa mi ha detto che l'insorgere di questi problemi poteva essere legato al particolare clima a cui sono stato esposto durante la vacanza come già detto in precedenza.
Premetto che non ho affrontato molto bene questa situazione spaventandomi molto sopratuttoto per i condilomi.

Dopo aver iniziato a trattare tali problemi mi è comparso un corpo estraneo in gola.
Contattato un otorino la sua diagnosi è stata di esofagite da reflusso con relativa infiammazione della faringe. Da circa 5 gg ho iniziato la cura e devo dire che i bruciori di stomaco e la difficoltà di digerire è scomparsa e che il senso di corpo estraneo stà notevolemnte regredendo e credo che in parte questo disturbo sia dovuto ai miei stati d'ansia e di nervosismo e dal particolare momento che stò vivendo.

Inoltre per finire sempre nel mese di agosto mi è comparso un gonfiore della pelle che ricopre il glande solo dopo la masturbazione anche se da circa un mese non accade più questo fenomeno.
Su Vostro consiglio ho contattato la mia dermatolga la quale mi ha detto che dovrebbe trattarsi di orticaria da pressione e che mi avrebbe fatto fare degli esami per escludere delle patologie più gravi quali: angioedema ereditario.
Questa cosa mi ha un pò spaventato visto che mi ha detto che spesso prende la gola con attacchi e sensazioni di mancanza d'aria.


Spero che questo periodo finisca il prima possibile perchè sono per me 5 mesi infernali.

Vorrei capire se questi avvenimenti sono solo coincidenze ho vi è un filo conduttore?
Il mio medico di base dice che è un periodo perdonatemi la parola "sfigato"

Inoltre vorrei capire se la mia sensazione di corpo estraneo in gola che ho ormai da circa 3 mesi può essere legato al gonfiore del glande e possa trattarsi di angioedema ereditario?

Spero che tutto si risolva nei migliori dei modi e il prima possibile.

Mi scuso per la lunghezza del post ma volevo sfogarmi.
Grazie mille

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,

Come leggo, la diagnosi telematica che le avevo ipotizzato nel precedente consulto, di "ORTICARIA DA PRESSIONE" è stata confermata anche dalla Collega che l'ha visitata direttamente.

Pertanto, con tranquillità le dico che sarà quanto mai opportuno farsi seguire ancora in ambito dermatologico per aggiungere all'ipotesi diagnostica quegli esami necessari per chiarire tutto e che solo durante una visita diretta (vista la loro complessità) possono esser fatti (spaziano dalle prove fisiche per orticaria ad esami sierologici altamente specifici come il C1q e il CINH ad esempio).

Si tranquillizzi comunque, sapendo che i condilomi e la versicolor nulla c'entrano con l'attuale situazione (sensu strictu) ma non procrastini oltre le indagini.

Cari Saluti.
Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo, ROMA
[#2] dopo  
25375

dal 2008
Buonasera Dottore,
la ringrazio per la risposta, infatti la Sua collega che mi ha visitato mi ha prescritto esami specifici quali complementare c1, per escludere patologie più gravi.
La mia più grande paura è che si possa trattare di angioedema ereditario le dico questo proprio perchè io da circa 3 mesi ho questo fastidio alla gola che il mio otorino però ha definito essere causa di reflusso.
Spero che non ci sia niente di grave e spero che tutto finisca il prima possibile.

Sono abbastanza tranquillo perchè leggendo su intenet ho consatato che se si trattasse di angioedema localizato alla gola verrebbero degli attacchi a intervalli di tempo indeterminato che si risolverebbero poi nel giro di 24/48 ore, invece il mio è un fastido persistente da circa 3 mesi, mentre nel caso di angioedema alla pelle il gonfiore sarebbe biancastro mentre quando accade il gonfiore la pelle risulta normale

Distinti Saluti
[#3] dopo  
25375

dal 2008
Buongiorno a tutti, dimenticavo nel post precedente una domanda a cui tengo molto.

Circa 3 mesi fà mi sono fatto male alla gamba e mi sono cresciute delle crosticine che dopo essere andate via aimè hanno laciato un bel segno bianco, la dermatologa mi ha detto essere nulla di preoccupante ma solo di ipopigmentazioen post trauma o uan cosa del genere.

Premetto di giocare a calcio come portiere su campi sintetici quindi potete immaginare che gambe che mi ritrovo in particolare ho molti segni sulle ginocchia e sulle anche.

Detto questo l' altro giorno ho notato un segno vicino al ginocchio più chiaro della mi carnagione, onestamente non ho mai dato molta importanza a queste cose a partire da settembre quando ho sofferto di pityriasi versicolor.

Ora mi chiedo se questa macchietta può far riferimento al fungo oppure ad altro. Io onestamente ho paura visto che ho sentito parlare di vitiligine, anche se però la macchia non è bianca e sopratutto a volte si nota di più a volte non si nota proprio.

Distinti Saluti