Utente 895XXX
Salve da qualche giorno, penspo una settimana avverto una sensazione di leggero fastido nella zona del testicolo sinistro.. ma non sono proprio cosi sicuro che sia il testicolo.... la sensazione la avverto per lo più in una posizione seduta, mentre sono in piede non l'avverto o comuqnue non ci faccio caso.... In ogni caso anche seduto non è un dolore persistente per tutto l'arco in cui lo sono....

Dico che non sono sicuro che sia il testicolo perchè a volte sembra essere leggermtente sopra... con conseguente stimolo di andare in bagno (via rettale)... (capita raramente comunque)... che esami potrei fare o che anticpiazione potreste darmi? con un antidolorifico va tutto ok, ma il giorno dopo si ripresente... ripeto, mai un dolore acuto... solo leggero fastidio...

qualche mese fa mi fu riscontrato un varicole leggero di 1° grado a telo testicolo può voler dire qualcosa?

Grazie!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

quadri clinici particolari come il suo non possono essere affrontati e tanto meno capiti e risolti tramite una semplice e-mail e richiedono sempre una attenta valutazione clinica diretta.

A questo punto consulti il suo medico di famiglia che, esaminato in prima istanza il suo problema, potrà eventualmente indirizzarla successivamente verso una più mirata valutazione specialistica andrologica.

Se nel frattempo desidera avere altre notizie più dettagliate le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=35780.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
sono contento che mi abbia risposto lei, visto che mi ha visitato lei stesso a Gennaio....

come appunto scritto prima, fu evidenziato un varicocele di primo grado ed ora i fastidi si avvertono dameno di una settimana

un'altra visita specilistica nel suo studio è consigliata? con che esame se è possibile?
[#3] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
noto un rigonfiamento della vena laterle sullo scroto.... sensazione di fastidio continua da un paio di ore....stanotte non mi ha dato problemi... fino a mezzogiorno circa.... a chi mi posso rivolgere con una certa urgenza?
[#4] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
noto un rigonfiamento della vena laterle sullo scroto.... sensazione di fastidio continua da un paio di ore....stanotte non mi ha dato problemi... fino a mezzogiorno circa.... a chi mi posso rivolgere con una certa urgenza?
[#5] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
noto un rigonfiamento della vena laterle sullo scroto.... sensazione di fastidio continua da un paio di ore....stanotte non mi ha dato problemi... fino a mezzogiorno circa.... a chi mi posso rivolgere con una certa urgenza?
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

non entri in inutili spirali ansiose e piene di panico; queste non fanno che aggravare i disturbi lamentati.

A questo punto, come già le ho scritto, bisogna consultare in prima battuta il suo medico di famiglia.

Sarà lui che, valutata la sua attuale situazione clinica, poi le darà in diretta tutte le precise indicazioni diagnostiche da seguire.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#7] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
in ogni caso mi è stato riconsigliato uno spermigramma e spermicultura.... il dolore può essere causata a da un'infezione delle vie......

antidolorifico per 3 o 4 giorni e ripetere gli esami... da li valutare l'intervento del varicocele (non piu di primo grado)
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

le indagini indicate possono essere utili a capire il suo disturbo per poi prendere le corrette indicazioni terapeutiche.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#9] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
tra quanto potrei effettuare gli esami visto che sto assumendo l'antidolorifico? (aulin)

se il fastidio dovesse protrarsi oltre i 3 o 4 giorni?
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

le indagini proposte, se assume solo un antidolorifico non associato ad un antibiotico, può farle anche subito.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#11] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
Salve, nell'attesa di fare i test richiesti, aggiorno la mia situazione:

il fastidio al testicolo sinistro è andato via, lasciando solo la vena leggermente più gonfia, quindi a sinistra rimane solo la leggera sensazione di fastidio al momento della eiaculazione (consigliata dall'andrologo per pulire i canali).

Dopo due o tre giorni ha iniziato a darmi un leggero fastidio anche il testicolo destro (qui non sento nessun fastidio al momento dell'eiaculazione), e non noto vene ingrossate anche perchè il testicolo è meno sporgente.

ho assunto l'aulin per 3 o 4 giorni durante il fastidio a sinistra, poi non l'ho piu preso per 3 giorni e l'ho ripreso per altri 3 o 4 giorni ora per quello di destra.

non noto testicoli più ingrossati. Come ho già scritto, l'andrologo ha evidenziato nella sola visita un varicocele non di primo grado, ma mi chiedo come mai persiste la sensazione di fastidio. é probaile un 'infiammazione? se cosi fosse a cosa mi servirebbe lo spermigramma o l'assunzione di Aulin?
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

lo spermiogramma, associato ad una completa valutazione colturale, serve a valutare la presenza di una infiammazione che potrebbe essere sostenuta anche da alcuni microrganismi patogeni.

L'eventuale uso dell'antinfiammmatorio, che spero sia stato consigliato da un medico, serve semplicemente a ridurre i fastidi da lei lamentati.

Un cordiale saluto.
[#13] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
ah ho capito... allora è pressoche inutile l'Aulin.....

i fastidi li sento principalmente dopo che sto seduto a lungo, come se schiacciassi delle vene che poi si infiammano. provvederò ai test prima possibile
[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

appena possibile, ci aggiorni!

Un cordiale saluto.
[#15] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
gli esami sono stati prenotati, entro due settimane ho tutti i risultati, i testicoli non mi danno piu particolare fastidio, qualche lievissimo sentore saltuari a sx.... non capisco però come mai la gamba destra mi dia tutt'ora fastidio..

il medico di base mi ha detto che l'apparato è tutto collegato anche dietro ai reni, quindi può anche essere normale un dolore alla gamba (lo stesso andrologo alla visita mi chiese se accusavo dolore alla coscia..)

in attesa dell'esito, un suo parere su questa sensazione alla coscia destra?
[#16] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
gli esami sono stati prenotati, entro due settimane ho tutti i risultati, i testicoli non mi danno piu particolare fastidio, qualche lievissimo sentore saltuari a sx.... non capisco però come mai la gamba destra mi dia tutt'ora fastidio..

il medico di base mi ha detto che l'apparato è tutto collegato anche dietro ai reni, quindi può anche essere normale un dolore alla gamba (lo stesso andrologo alla visita mi chiese se accusavo dolore alla coscia..)

in attesa dell'esito, un suo parere su questa sensazione alla coscia destra?
[#17] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

mi allineo alle considerazioni cliniche già fatte dal suo medico curante.

Un cordiale saluto

[#18] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
Salve, posso chiederle l'ultima cosa nell'attesa dei valori? paliamo sempre nel caso in cui fosse necessario un intervento.

L'andrologo mi ha detto che non opera più tagliando chirurgicamente, ma che ora effettua tre piccoli buchi nell'addome e interviene attraverso le vene per mezzo di anestesia TOTALE, della durata di 15 minuti massimo.

Io lessi di nuove tecniche di intervento come la scleroEmbolizzazione, ma ho letto che è diversa la procedura, intervengono per via femorale su anestesia locale.

Ma è la stessa cosa? credo di no. Che tipo di tecnica è quella che usa il dottore che mi visita?
[#19] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
Salve, posso chiederle l'ultima cosa nell'attesa dei valori? paliamo sempre nel caso in cui fosse necessario un intervento.

L'andrologo mi ha detto che non opera più tagliando chirurgicamente, ma che ora effettua tre piccoli buchi nell'addome e interviene attraverso le vene per mezzo di anestesia TOTALE, della durata di 15 minuti massimo.

Io lessi di nuove tecniche di intervento come la scleroEmbolizzazione, ma ho letto che è diversa la procedura, intervengono per via femorale su anestesia locale.

Ma è la stessa cosa? credo di no. Che tipo di tecnica è quella che usa il dottore che mi visita?
[#20] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

se desidera avere informazioni più dettagliate su questi particolari ma complessi temi le consiglio di consultare, prioma di riconsultare il suo andrologo, alcuni articoli mirati e pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=67533

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=37883

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=54716

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=73246

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=69638

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=35752

Un cordiale saluto.

[#21] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
ho trovato la tecnica in questione, è la laparoscopia, alcuni favorevoli altri un pò meno ma solo per il fatto che è eseguita in anestesia generale.
[#22] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

a questo punto è lei con il suo andrologo che, valutati attentamente tutti i dati a sua disposizione ed anche i lavori che le ho presentato, deve prendere una decisione finale.

Un cordiale saluto.
[#23] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
ho tutti i risultati:

Spermiocultura

Gram Negativi: assenti
Gram Positivi: Enterococcus faecalis
Miceti: assenti

i valori di antiobiogramma, sono tutti SENSIBILE tranne

RESISTENTE: amikacina,tobramicina,acido nalidixico,co-trimoxazolo

INTERMEDIO: ceftazidima.

come interpreto i valori e quelgram positivo?

presto le posto anche lo spermigramma.
[#24] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

lei non deve interpretare nulla ma deve sentire il suo urologo od andrologo.

Noi, da questa postazione, non avendo potuto fare una valutazione clinica diretta alla sua situazione clinica, non possiamo interpretare nulla!

Gram positivo e´riferito poi ad un tipo di colorazione che caratterizza alcuni batteri.

Attendiamo a questo punto anche l´esito dello spermiogramma.

Un cordiale saluto.
[#25] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
Lo spermigramma rispetto all'anno scorso è peggiorato, visto anche il proseguire del varicocee le posto anche l'ecocolordoppler:

Giorni di astinenza: 5

Volume 2 ml PH 7.2 (compreso fra 7.2 e 7.8)
Coagulazione:si
liquefazione: completa
Viscosità:diminuita
Filanza: 0 cm
Colore PAGLIERINO


CARATTERISTICHE
n°spermatozooi/ml: 30 milioni (superiore a 20 milioni/ml)
n° totale nell'intero ejaculato: 60 milioni



MOTILITA'

Motilità rettilinea rapida: 3% (1 ora); 1% (2 ore).
Motilità rettilinea lenta: 35% (1 ora); 38% (2 ore).
Motilità in situ: 14% (1 ora); 11% (2 ore).
Immobili: 48% (1 ora); 50% (2 ore).



MORFOLOGIA

Forme normali: 2%
Forme anomale: 98%
Anomalie Testa: 75%
Anomalie intermedio: 2%
Anomalie testa-tratto int.coda 21%

EMAZIE: assenti
cellule rotonde (milioni/ml): 6.8 milioni
Leucociti: 3 milioni/ml (inferiori a 1 milione/ml)
cellule epiteliali:presenti

Giudizio: ASTENOTERATOZOOSPERMIA - LEUCOSPERMIA


ecocolordropper!!!

PLESSO PLANIFORME DESTRO

Normale diametro delle vene testicolari, senza segni ecografici di dilatazione del plesso, sia durante respiro spontaneo, sia manovra di Valsavia o in ortostatismo

PLESSO PLANIFORME SINISTRO

Normale diametro delle vene testicolari, CON segni ecografici di dilatazione del plesso, sia durante respiro spontaneo, sia manovra di Valsavia o in ortostatismo
COMMENTO FINALE
Le indagini color ed ecodoppler evidenziano segnali di flusso retrogrado spontaneo, che non si modifica dopo manovra di Valsavia, riferibili a varicocele di 1°-2°
[#26] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

il suo non sembra essere, valutando l´ecocolordoppler, un varicocele importante .

Comunque la decisione chirurgica finale deve, come gia´ le ho ricordato, essere presa in diretta discutendone con il suo andrologo.

Altro dato da tenere presente e da collegare eventualmente con la spermiocoltura positiva e´la presenza sempre nel liquido seminale di un numero di leucociti importante, cioe´ superiore ad 1 milione per ml.

In questi casi, disponendo anche di un antibiogramma, si puo´ provare ad impostare una terapia mirata con un antibiotico preciso.

Anche qui pero´ l´ultima parola terapeutica spetta sempre al suo andrologo.

Un cordiale saluto.
[#27] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
certo, assolutamente, e la ringrazio della pazienza fin'ora mostratami, però sa com'è se posso avere un parere in piu anche solo per me è una buona cosa...

anche se l'ecocolor non è grave, come si spiegano i cosi bassi valori di mobilità e deformazione? a me sembrano molto bassi e peggiorati in un anno, un anno fa mi disse che erano leggermente bassi con valori geerali di poco superiore a questi e ora allora cosa sono se erano bassi prima?
senza contare che l'anno scorso gli spermatozooi erano 60 ml ora solo 30?

se potrebbe essere addirittura in forse l'operazione mi preoccuperi per il mio spermigramma.....

[#28] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

altro fattore su cui riflettere per cercare di capire il suo attuale problema apparentemente peggiorato, come gia´ le ho scritto, potrebbero essere la spermiocoltura positiva e la presenza, sempre nel liquido seminale, di un numero di leucociti importante, cioe´ superiore ad 1 milione per ml.

Ne riparli in diretta con il suo andrologo.

Un cordiale saluto.

[#29] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
l'ecocolor dropper nulla è che un' ecografia giusto?

qindi eventuali altri presenza sarebbero state trovate...

no perchè il testicolo è gonfio inevitabilmente, però si nota il gonfiore solo quando è ritratto che sporge di più...quando sono a rilassati non lo si nota....avendo effettuato palpazione sia l'andrologo, sia il medico di base che il dottore del'ecocolordropper, può essere rassicurante?
[#30] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

certo tutti i dati già indicati e le osservazioni da lei fatte ci vanno valutare la sua situazione clinica senza ansie eccessive.

Comunque appena ha nuove, ci aggiorni.

Un cordiale saluto.
[#31] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
si, ora sono in attesa di essere chiamato...

sperando non mi venga un idrocele dopo..
[#32] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

sereno e non pensi già a future recidive.

Un cordiale saluto.
[#33] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
mi tolga una curiosità.... mia personale..... mettete il catetere in operazioni del genere di Laparoscopia?
Come fate a far uscire l'anidride carbonica che usate per gonfiare la pancia? perchè ho un parente che ha avuto un'ernia inguinale operato con la medesima tecnica, a lui hanno messo il catetere e una volta sveglio gli faceva male la pancia per via dell'aria che c'era prima...
[#34] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

non sapendo che tipo di tecnica le è stata proposta, difficile darle delle indicazioni precise.

Comunque oggi le ricordo che le tecniche più consigliate, per correggere un varicocele, non sono orientate verso la metodica laparoscopica.

Un cordiale saluto.
[#35] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
Capisco, infatti volevo valutare la tecnica di Sclero embolizzazione della vena, tramite appunto RADIOLOGICA INTERVENTISTICA, ho letto che è un mio diritto chiederla, qual'ora l'urologo non fosse d'accordo? a chi posso rivolgermi?
[#36] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

bisogna sempre prima chiedere un consiglio al proprio medico curante e poi anche il nostro sito la può in questo senso orientare e per questo può riconsultare gli articoli già precedentemente consigliati.

Un cordiale saluto.
[#37] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
TERMINATA LA CURA ANTIBIOTICA (CIPROXIN 500) DI 12 GIORNI DEVO RIEFFETTUARE LO SPERMIOGRAMMA, POSSO FARLO SUBITO O DEVO ASPETTARE DEI GIORNI DOPO IL TERMINE DELL'ASSUNZIONE DEGLI STESSI?
[#38] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

bisogna aspettare dopo l'antibioticoterapia almeno 15-20 giorni per ripetere l'indagine colturale.

Un cordiale saluto.
[#39] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
so che la mente umana è paranoica, e che gli esami fatti fin'ora(spermiogramma,apermicultura,ecocolordropper e palpazioni effettuate da tre dottori di cui due urologi), avrebbero aver escluso altre "presenze",
ma un leggero fastidio e gonfiore a sx lo sento lo stesso anche dopo cura antibiotica. credo inoltre che sarebbe peggiorata la situazione da due mesi a questa parte no? tutt'ora il fastidio iniziale non lo sento piu... ma leggero saltuario si....

mi scusi ancora...
[#40] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

non sia paranoico, non pensi inutilmente ad altre "presenze" e segua attentamente tutte le indicazioni ricevute dal suo urologo.

Un cordiale saluto.
[#41] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
che indicazioni mi ha dato, mi ha solo dato la cura antibiotica e messo in attesa per l'operazione, non mi ha detto perchè sento leggeri fastidi al testicolo, solo questo vorrei sapere da lei, con tutti i dati ed esami mostratri fin'ora
[#42] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

la terapia antibiotica proposta e la prospettiva chirurgica propostale non sono poca cosa.

E' probabile che il suo andrologo od urologo, il medico che ha potuto valutare in diretta la sua situazione clinica ha ritenuto che queste indicazioni porteranno a risolvere il suo particolare problema.

Comunque, se ha dei dubbi, è bene riconsultarlo, noi, da questa postazione e senza avere fatta una valutazione clinica diretta, niente di più possiamo dirle basandoci sulle informazione che lei ci invia.

Un cordiale saluto.
[#43] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
se torno mi dice che è tutto ok, che mi ha già valutato manualmente (intendo oltre che palpatao, anche shiacciato la parte alta dello scroto quella dove stanno le vene, causandomi quasi dolore quindi...) tanto vale fidarmi...

in questo mese di attesa della ripetizione dello spermiogramma, posso fare il vaccino antiinfluenzale? medicine come aspirine o antidolorifici non modificano l'esame?
[#44] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

sulla vaccinazione antinfluenzale è il suo medico di fiducia a decidere mentre stia attento all'acido acetilsalicilico, cioè l'aspirina, agli antidolorifici ed agli antinfiammatori, perchè questi possono alterare la qualità del liquido seminale.

Un cordiale saluto.
[#45] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
ANCHE LA TACHIPIRNA ALLORA IN QUESTO CASO....NON SONO COMUNQUE ANTIBIOTICI, DEVO RIFARE LA SPERMICULTURA NON LO SPERMIOGRAMMA, QUINDI VERIFICARE LA PRESENZA DI BATTERI...
[#46] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

se deve fare solo una valutazione colturale non ci sono problemi con gli antinfiammatori, tachipirina compresa, attento invece agli antibiotici che possono dare invece dei esami "falsamente negativi".

Un cordiale saluto.
[#47] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
si si, devo rifare solo lo spermiogramma per valutare se sono andati via i bateri con la cura fatta.... mentre se dovessi fare anche lo spermiogramma credo che dovrei attendere almeno un mese
[#48] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

per uno spermiogramma sarebbe bene attendere invece almeno 2 mesi.

Un cordiale saluto.
[#49] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
salve dottore, mi scusi se le richiedo una cosa già detta, ma con tutti i concetti di cui abbiamo parlato ho fato un po di confusione... sono 2 settimane che non prendo piu medicinali, la spermicultura posso farla ora? devo solo controllare la presenza di batteri...non lo spermigramma..

Non vedo come anche medicinali presi possano influire sul risultato di questo test... capisco la qualità (spermiogramma), ma se è solo per la presenza di batteri posso farlo ora dopo 2 settimane? infine, non è necessaria astinenza di giorni prima di effettuare tale spermicultura?

grazie e scusi ancora il disturbo
[#50] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

per una spermiocoltura non ci sono problemi, dopo 15-20 giorni dalla sospensione dell'antibioticoterapia, può essere ripetuta senza periodi precisi di astinenza sessuale.

Un cordiale saluto.
[#51] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
nell'attesa dell'intervento tramite sclero embolizzazione, ho rifatto la spermicultura ed è risultata negativa finalmente...(un mese e mezzo fa ero positivo all' Enterococcus faecalis)

dopo la cura antibiotica in effetti la maggior parte del dolodre al testicolo sinistro è andata via... ma ogni tanto verso fine giornata sento un leggero fastido saltuario ancora all'interno del testicolo sinistro (il varicocele è di 2° grado)

-volevo quindi chiedere come mai si accusa ancora questo sintomo, è forse la pressione del sangue nelle vene dilatate?
-Come mai il radiologo interventista mi ha detto che secondo lui anche con la riuscita dell'operazione e quindi della chiusura delle vene e collaterali il dolore può non passare?

Grazie.
[#52] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

i sintomi da lei lamentati possono essere paragonati a quelli che "scatenano" le vene varicose anche in altri distretti diversi del nostro organismo.

La permanenza dei sintomi e dei disturbi ora lamentati può essere secondaria alle "cicatrici" post-intervento.

Un cordiale saluto.
[#53] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
e in tal caso come dovrei muovere se avesse ragione il radiologo e quindi non passasse il fastido?
[#54] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

il principale motivo che spinge a dare un'indicazione a correggere un varicocele generalmente è quello di cercare di risolvere soprattutto un problema legato alla non perfetta qualità del liquido seminale di chi ha questa patologia e questa credo sia l'indicazione principale anche nel suo caso.

Sul dolore invece ridiscuta per bene il suo "disturbo" con il collega che procederà alla correzione.

Un cordiale saluto.
[#55] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
allora, ho fatto l'intervento per mezzo di scleroembolizzazione.

L'intervento è riuscito e la vena principale è stata chiusa, subito dopo due ore, ho avuto una reazione, e di conseguenza si è gonfiato il testicolo di liquido, mi hanno dato degli anti infiammatori da prendere e del chiaggio da tenere su.

é un giorno che prendo l'Aulin e noto, che il testicolo è stabile, non si è più gonfiato, ma che allo stesso tempo, si è gonfiata minimamente la base del pene, nel lato rivolto verso terra,la parte che congiunge i due testicoli,all'altezza della vena che risale il pene, come una mini sacca piu gonfia parallela alla vena.

Cosa mi può dire in linea teorica? quanti giorni possono passare prima che lo veda sgonfiarsi?
[#56] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

da questa postazione, senza vedere in diretta questo gonfiore, nulla di serio e preciso le posso dire .

Il gonfiore alla base del pene potrebbe anche essere dovuto al ghiaccio messo in questa sede senza la precauzione di proteggere la cute dall'azione ipotermica relativa.

Riconsulti il suo chirurgo.

Un cordiale saluto.
[#57] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
effettivamente durante la notte dove il ghiaccio non c'era non ho riscontrato gonfiori particolari (il mattino appunto). qui sembrerebbe essere comed dice leianche perchè è molliccio, quindi non può essere la vene goonfiata....

il ghiaccio va tenuto per molto tempo? l'ho messo ieri pomeriggio e oggi.. solo con le mutande su...
[#58] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

il ghiaccio generalmente si tiene per 24(raramente 48)ore
ma bisogna avere l'avvertenza di mettere tra la cute e la borsa del ghiaccio un panno e meglio un asciugamano.

Un cordiale saluto.

[#59] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
capisco, spero si sgonfi, anche se non so quanto ci voglia per sgonfiarsi, il mio dottore, mi ha detto di prendere l'aulin per 3 giorni, ma dubito che in 3 giorni si sia sgonfiato.....
[#60] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

segua le indicazioni ricevute dal suo medico curante e poi ci aggiorni!

Un cordiale saluto.
[#61] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
si è gia sgonfiato a vista d'occhio, non ancora del tutto... i dolori interni al testicolo sembrano essere rimasti però
[#62] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

dopo un intervento come quello da lei subito non è eccezionale un dolore testicolare.

Appena possibile consulti il suo urologo.

Un cordiale saluto
[#63] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
certo certo, glielo dicevo perchè sono gli stessi aghi che saltuariamente sentivo prima dell'intervento, non parlo del dolore all'inguine o di fianco alla vescica, classici dell'intervento, ma gli aghetti nel testicolo proprio.... come prima dell'intervento.... non vorrei mai dare ragione al radiologo che mi ha operato, secondo il quale per lui il fastido non sarebbe andato via dopo l'intervento (strano perchè si è attenuato dopo la cura antibiotica..) vedremo
[#64] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

il suo radiologo è stato molto corretto a segnalarle che spesso tutte le metodiche chirurgiche, ideate per correggere un varicocele, non portano a migliorare i sintomi e i disturbi che, a causa di questa patologia, vengono lamentati.

Un cordiale saluto.
[#65] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
mmm e allora se tra un mese, cioè quando la guarigione si può ritenere effettuata dovessero persistere gli aghetti? come mi consiglia di muovermi con cure o esami?
[#66] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

da questa postazione, senza dati clinici reali, le posso consigliare solo di risentire in diretta tra un mese o prima il suo andrologo , quello "vero" e non virtuale.

Un cordiale saluto.
[#67] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
quindi non il radiologo, dell'operazione, dovrei tornare da un'andrologo...
[#68] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

eventualmente non dimentichi di sentire e consultare anche il suo radiologo operatore.

Un cordiale saluto.
[#69] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
in settimana ho la visita di controllo, per valutare la riduzione dell'idrocele, che già noto minore,... c'è comunque ancora un gonfiore, è nella parte superiore del testicolo, al plesso pampiniforme... qui le vene sono tutte inturgidite, proprio dure al tatto, il radiologo mi disse che era normale che le vene si indurissero in quel modo dopo l'operazione, è attendibile? ritorneranno a uno stadio naturale col tempo?
[#70] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

non entri in inutili angosce e paure non razionali ed attendiamo la visita di controllo.

Un cordiale saluto.
[#71] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
visita fatta dal radiologo per ora, c'è ancora un filo di idrocele, niente di che, è ancora comunque un poco gonfio, tuttavia,nonostante il gonfiore le vene del plesso le sento leggermente meno turgide.

Sento più che altro da qualche ora che mi pulsa un po nella zona in questione, un dolore sordo, simile a quello che sentivo prima dell'intervento...piu verso dove mi hanno fatto premere per chiudere la vena... mi è nuovo come fasitido....anche se saltuario...proprio di fianco alla vescica
[#72] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

bene la visita radiologica è questa la prima tappa post-trattamento, per capire meglio la sintomatologia residua bisogna ora sentire in diretta anche il suo andrologo.

Un cordiale saluto.
[#73] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
si infatti, prima possibile effetto la visita dall'andrologo anche perchè poi tra 2 settimane ho l'ecocolordropper post intervento...

comunque il fastidio che lamentavo è sparito il giorno dopo, rimane solo il testicolo più gonfio in zona del plesso, ma ho sentito anche di 2 o 3 mesi prima di un ristabilizzarsi completo del testicolo
[#74] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

proprio così e comunque a questo punto aspettiamo per dire l'ultima la valutazione del suo andrologo.

Un cordiale saluto.
[#75] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
ci voglia quello che voglia, anche se ci volessero 4 mesi prima di vedere il mio testicolo sgonfio non importa, la fiducia non è mai mancata, l'importante è avere scongiurato cose piu gravi, perchè spero che ora con tutti sti esami e essendo in ballo da settembre, siano scongiurate.a presto
[#76] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

comunque ci aggiorni, se lo desidera.

Un cordiale saluto.
[#77] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
assolutamente si
[#78] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
dottor Beretta e se mi facessi visitare da lei? ormai credo che ha già un quadro completo della mia situazioni, con tutti i dati dell'operazione che le porterei saremmo a cavallo sulla situazione.
[#79] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

non è questa la sede per discutere questi "aspetti particolari" che non interessano l'utenza del sito in generale.

Sempre un cordiale saluto.
[#80] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
d'accordo, a presto
[#81] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
sono passati 3 mesi.. il gonfiore leggermente c'è ancora...

dopo 2 settimane perfette sono 2 giorni che è tornato a pulsarmi un po..... sotto l'occlusione della vena... tra l'inguine e il testicolo... è normale routine anche dopo 3 mesi?
[#82] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

in questi casi il "normale" a tre mesi è da rivalutare in diretta con eventualmente anche un esame del liquido seminale di controllo.

Un cordiale saluto.

[#83] dopo  
Utente 895XXX

Iscritto dal 2008
l'esame come richiesto ce l'ho tra 3 mesi, ovvero dopo 6 mesi dall'operazione.. comunque il pulsare si è attenuato... è durato un paio di giorni poi è sparito erano almeno due settimane che non sentivo niente... a quanto pare influisce molto la posizione che assumo durante la giornata... poi stando al radiologo, puo essere che pulsi per via del tipo di operazione che ho subito, il quesito era appunto se dopo 3 mesi era ancora possibile... vediamo in futuro
[#84] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

se il suo problema si riaccuisce senta il suo medico curante in diretta e poi, se lo desidera, ci aggiorni.

Un cordiale saluto.