Utente 127XXX
Buongiorno cari medici, volevo richiedere delucidazioni e pareri riguardanti un problema che mi perseguita da ormai tre settimane.
Inizialmente si trattava solo di prurito interno nel pene, poi dopo qualche giorno lo sperma ha preso un colorito giallastro ed è aumentato in densità.
Per circa una settimana (per la seconda settimana che avevo tali disturbi)ero costretto a lavarmi le parti intime di continuo, anche 6-8 volte al giorno a causa di un persistente cattivo odore che mi creava non poco disagio.
Inizialmente pensai "saranno gli ormoni" o un nuovo attacco di candida avuta già il mese prima, anche se quest'ultima possibilità mi lasciava perplesso data la totale differenza dei sintomi.
Aggiungo che ciò mi crea fastidi anche dopo aver urinato ed eiaculato dandomi dapprima leggero bruciore (la scorsa settimana era più intenso ma ora si è attenuato così come il cattivo odore)e subito dopo fastidioso prurito.
Cosa mi consigliate di fare? devo ammettere che una visita specialistica mi imbarazzerebbe non poco, non essendo allettante l'idea di farmi tastare da un uomo, però bè... se necessario credo divenga inevitabile.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la sua sintomatologia potrebbe essere causata da infiammazione prostaica e/o uretrale. Penso che sia necessaria (mi passi l' espressione a lei rubata) di una "tastatina" dal vivo.
[#2] dopo  
Utente 127XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio per la risposta, immagino dunque che le mie speranze su un autonoma guarigione siano vane.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Lei persona estremamente saggia nonostante la giovane età. Faccia sapere se vuole.