Utente 128XXX
Gentili dottori,
vorrei effettuare una visita venereologica di controllo per le m.s.t. con il mio fidanzato.
Volevo sapere in cosa consistono gli esami da fare in generale per entrambi, e in totale quanti sono.

Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
0% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2005
Ma perchè questa domanda?
non è che uno fa un controllo poi è tranquillo, mica va così. In genere, se uno ha dei sintomi poi va afare degli esami. L'unico fattibile così come chiedete è un esame obiettivo dell mucose genitali, per vedere se c'è qualcosa. Per il resto non si fanno esami alla cieca. Se non siete tranquilli, profilattico dall'inizio all fine del rapporto.

Saluti

Mocci
[#2] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la risposta,
in realtà avevamo pensato che effettuando gli opportuni esami avremmo potuto evitare con tranquillità l'uso del preservativo durante il rapporto.
Vorremmo quindi chiedere se, visto che entrambi non abbiamo mai avuto in precedenza nè rapporti nè fastidi intimi, potremmo non utilizzare il preservativo, mantenendo ugualmente la sicurezza di non trasmetterci alcun tipo di infezioni.
Nel caso in cui invece ci fosse la possibilità di trasmissione, ci chiedevamo se è possibile prevenirla con opportuni esami (evitando sempre l'uso del preservativo).

Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

non esistono "esami specifici per malattie sessualmente trasmissibile" ma esiste un caso clinico di un paziente che si rivolge al centro mst e quindi al Venereologo:

questo per dire che la certezza di assenza di malattie sessuali non si verifica mediante una serie di esami, ma mediante la visita venereologica e la corretta anamnesi clinica del paziente: solo dopo queste due cose saranno disponibili gli esami (a questo punto specifici) per il vostro caso.

cari saluti
[#4] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
Vi ringrazio nuovamente per la risposta,
dunque basterebbe una visita venereologica (ovviamente con gli esami eventualmente indicati dal medico) per poter avere rapporti tranquilli senza preservativo?

Grazie, e scusate l'insistenza.