Utente 128XXX
Gentili dottori sono un ragazzo di 18 anni e da poco sto iniziando ad avere le mie prime esperienze sessuali. Ho un prepuzio cosiddetto "esubernate" (è formato da molta pelle, ma lo riesco cmq a scoprire in erezione). Il problema è che quando provo a mettere il preservativo (ho provato anche quelli piu larghi) la pelle prepuziale retratta dietro il glande forma un anello cosi abbondante che non consente al preservativo di srotolarsi (anche applicando piu forza non ci sono riuscito)e lo srotolamente del preservativo si ferma tra il glande e la pelle prepuziale retratta. Ho "risolto" mettendo il preservativo con il glande ancora coperto dal prepuzio, che invece retraggo solo dopo che col preservativo ho coperto 1/3 del pene. Retraggo quindi il prepuzio quando è già coperto dal preservativo. Cosi sembra funzionare, e il preservativo si srotola bene, ma non ho ancora avuto un rapporto vero e proprio. Vorrei sapere se puo capitare spesso questo tipo di difficoltà a mettere il preservativo, e se mettere il preservativo in questo modo puo comportarmi problemi di varia natura. Aspetto vostre risposte perchè sono preoccupato per questo mio problema. Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro giovane lettore ,

le prove pre-rapporti sessuali di tipo penetrativo richiedono un'esperienza sul campo che lei sta già egregiamente sviluppando ma le verifiche avvengono poi in diretta, appunto sul campo.

Poi, come spesso ripeto da questo sito, vista anche la sua "giovane" età, approfitti di questi "problemi" e non sicurezze, per conoscere finalmente, se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia.

Impari dalle sue compagne e dalle donne che la circondano che sicuramente, alla sua età, già conoscono il loro o la loro ginecologa.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com