Utente 262XXX
Salve a tutti,
volevo porvi un quesito che mi pare alquanto dubbio:
a novembre ho avuto dei rapporti sessuali con una ragazza. All'inizio di gennaio, mi sono spuntati dei condilomi sulla base del glande (che sto curando). Ho avvertito prontamente questa ragazza, la quale ha effettuato un pap-test che ha dato esiti negativi! Come è possibile ciò? Soprattutto mi pare strano perchè, dopo lei, non ho avuto altri rapporti sessuali e prima di lei erano circa 4 anni che non ne avevo! Tantomeno mi sono capitate situazioni a rischio come lo scambio di asciugamani... A questo punto vi chiedo: Le avranno sbagliato il pap-test??

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Genitle utente,

Un mio "Vecchio Maestro", Grande Luminare di Anatomia Patologica ai tempi dell'Università, un giorno rispose ad uno Studente in Medicina, che chiedeva lumi su "un caso Strano" :

"Caro ..COLLEGA.., di strano, purtroppo, c'è solo la Nostra ignoranza.."

Questa battuta, non per eludere o vanificare la sua gentile e lecita richiesta, ma per confessarle che, a mio modesto parere, senza la sfera di cristallo non si può rispondere alla sua domanda..

Il consiglio più pratico che mi viene è quello di curarsi bene e di riprocedere ad un nuovo controllo per lei e la sua amica fra qualche mese in sede dermato-venereologica.

Cari Saluti.
Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo, ROMA
[#2] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
TORTONA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Gentile paziente,
il virus HPV è un virus alquanto "rognoso" perchè, oltre ad essere cancerogeno presenta un'alta recidività e, a volte tempi di incubazione anche molto molto lunghi (ne sono stati descritti anche di ann!) Tutte queste ragioni portano alla determinazione di curare bene ed approfonditamente questa infezione.
Per quanto riguarda il caso della sua partner che è risultata "sana", a parte che il concetto di salute è relativo, in quanto non ho modo di potere conoscere e giudicare professionalmente il professionisrta che ha valutato la sua partner, per cui non so come abbia lavorato, non sempre è valida l'equazione contatto col malato = malattia. Ho presente più di un caso di pazienti donne che hanno avuto per svariati anni rapporti non protetti con i loro partner che erano HIV positivi senza ammalare, o facendolo solo dopo tanti anni. Per cui ,come vede, questo potrebbe valere anche per lei, caro signore.
In ogni caso il consiglio migliore gliel'ha dato il caro collega Dr. Laino. Non stia a tracheggiare o a porsi domande che non avranno mai una risposta. Affronti il problema da un punto di vista pratico affidandosi ad un buon dermatologo e non ad altri vari specialisti tuttologi, come spesso accade.
Ad ogni buon conto, per quello che può servire, si rimane a disposizione
Cordiali saluti

Dr. Mocci
[#3] dopo  
Utente 262XXX

Iscritto dal 2007
Recepito il messaggio, Vi ringrazio molto.

Daniele