Utente 128XXX
Ad una persona persona a me molto cara di 63 anni in seguito a controlli dovuti a problemi ad evacuare è stata trovata una metastasi al fegato di circa 5 cm. A seguito di successivi controlli e di un ricovero,ancora in corso, è stato sottoposto anche a gastroscopia che ha evidenziato un K Cardias il cui risultato istologico ci sarà dato solo la settimana prossima. C'è da notare che la persona in questione non ha mai avuto nessun sintomo tanto che le analisi antitumorali risultano negative. Ci è stato spiegato che probabilmente il tumore è all'inizio e che non ha intaccato i vasi sanguigni. La persona non accusa stanchezza nè perdita di peso nè difficoltà a deglutire. Si sente bene ed anzi dichara di non essersi mai sentito così bene in vita sua. A questo punto le chiedo se sia chirurgicamente operabile, sebbene ci sia metastasi al fegato,a quali terapie dovrebbe essere sottoposto,le percentuali di successo e sopravvivenza.
Capisco ch la risposta non possa che essere approssimativa ma sono molto ansiosa nel sapere sia pure in via generale se ci sono speranze.
La ringrazio in anticipo.
Distinti saluti
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

in realtà si tratta di una condizione di malattia avanzata come testimonia la presenza di una metastasi epatica. Così come il caso è descritto si presenta inoperabile. Si deve procedere con una terapia farmacologica sistemica ed eventualmente una ipertermia locoregionale. La condizione di malattia è seria e va trattata tempestivamente.

Resto a disposizione, un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
[#2] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottore,
innanzitutto la ringrazio per la sua disponibilità.
Ci è stato consigliato per il ricovero il Campus biomedico a Roma dove c'è il Prof Giuseppe Tonini direttore della divisione di oncologia medica, o Milano. Sinceramente scegliere a chi affidarsi è difficile. E sappiamo che bisogna agire tempestivamente. Lei cosa ci può consigliare, trattandosi di tumore allo stomaco?
La ringraziamo in anticipo nuovamente.
Distinti saluti
[#3] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

direi che si può optare per ogni soluzione. Sono tutte strutture affidabili. La cosa più importante è il rapporto che si instaura con l'oncologo, di fiducia e collaborazione fattiva.

Cari saluti

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it