Utente 128XXX
salve,da circa 5 giorni averto un senso di pressione,costrizione(non dolore) al petto che si attenua o meno durante l'arco della giornata,da 2 giorni seguito anche da mancanza di respiro facendo scale altri movimenti con un minimo di sforzo,a volte calore in faccia,sudorazione di rado però , a volte confusione mentale e difficolta digestive.I primi 2 sintomi(respiro e costrizione) si manifestano per la maggiore.Da 2 giorni sono in malattia ma i problemi compaiono lo stesso piuu o meno durante la giornata.
Sono un paziente con insufficenza aortica(scoperta 10 anni fà) di grado moderato severo(valvola bicuspide,diametro bulbo 30,diametro aorta ascendente 40,diametro diastolicoche è passato dai 136 dell'anno scorso a 150 ad aprile)sono quindi stato 3 giorni fa dal mio cardiologo il quale mi ha fatto un ecg risultato nei limiti di norma e mi ha detto che secondo lui il problema è dovuto alla dilatazione del mio cuore escludendo un problema coronarico,e nel caso il problema continuasse(cosa che sta facendo)di richiedere eco doppler di controllo scrivendo sull'impegnativa "per aggravamento"(ora ho dei problemi perchè al centralino prenotazioni dicono che ci vuole un bollino verde sull'impegnativa altrimenti non me lo possono fare a giorni e cosi domani mattina devo ricontattare il cardiologo e il tempo passa...)e poi da li vedere se è arrivato il momento d'intervenire.
Finita questa lunga descrizione volevo dire che la mia paura è che sia un problema coronarico e non legato alla mia patologia ma il cardiologo alla mia richiesta di un ecg sotto sforzo dice che è inutile e che il problema secondo lui non è coronarico.
Volevo sentire un vostro parere sperando di riuscire a fare a giorni questo ecodoppler e che non sia ancora arrivato il momento dell'intervento.

Grazie francesco 40 anni

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Siccome lei ha postao in allergologia, che non c'entra niente col cuore, passo il suo quesito ai colleghi cardiologi.

[#2] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
L'eventuale peggioramento del grado di insufficienza aortica, è già in grado di spiegare i suoi sintomi, tenendo conto anche che la coronaropatia a 40 anni non è un evento cosi' comune.
Concordo dunque con il suo cardiologo ritendo il suo problema valvolare da rivalutare al piu' presto.
Mi faccia saper, se possibile l'esito dei nuovi accertamenti.
A disposizione per ulteriori consulti
[#3] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la risposta.
purtroppo lìeco mi è stato assegnato solo per mercoldi 23 settembre quindi dovro aspetare un poco sperando che non mi succeda niente.
Anche in questi giorni ogni tanto compaiono i fastidi al petto come stasera dopo aver mangiato e bevuto il caffè (che di solito bevo decafeinato) durante le ore della digestione.oggi è durato per circa 15 minuti ma poi per piu di un ora ero come debole fiacco e non lucidissimo.
Anche nel pomerigio di oggi verdo le 15,00 un leggerisimo fastidio al petto ma una forte mancanza di lucidità(tipo giramenti di testa) con un senzo di debolezza nelle gambe.E tutti questi episodi accompagnati da sbadigli per difficolta digestive.
Il fiato in questi ultimi giorni va molto meglio.
Da qualche giorno provo anche la pressione in casa e ho notato che la mattina varia sui 120/75 mentre la sera prima di coricarmi scende di molto 100/50
Oltre ad una debolezza che mi accompagna quasi tutto il giorno da 7 giorni circa,la mia paura è che quando mi vengono quei disturbi al petto mi possa succedere qualcosa.Oltre al pensiero che ho in questi giorni di cosa mi stia capitando e qual'è il motivo per cui mi sento cosi.
Mi scusi se mi dilungo ma sono un poco a terra di morale.
Avevo dimenticato di dirle che la mia insufficenza è di 3+ e che da circa 6 anni prendo mezza pastiglia di zextril 5 la mattina
grazie
[#4] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
Ormai al 23 settembre mancano solo 10 giorni. Se i sintomi nel frattempo dovessero peggiorare, senta il suo curante.
A disposizione per ulteriori consulti
[#5] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
Salve Dottore scusi il ritardo,
fatto l'eco di controllo che non ha dato nessun peggioramento,anzi il valore del volume diastolico sembra sceso da 153 di marzo 2009 a 129.
Dopodiche il mio cardiologo mi ha dato una cura con (antra 20)per vedere se fosse un problema gastrico.
M ha detto di fare per un mese questa cura dopo di che ci si risente e ancora una volta alla mia domanda di fare un ecg sotto sforzo per tranquillizzarmi mi ha risposto per ora di fare questa cura.
In questi 16 giorni di cura a mè il problema sembra come prima,cioè a giorni stò meglio come oggi ma altre volte ho questi fastidi al petto accompagnati da una senzazione di caldo in viso soprattutto e in certi momenti senzo di non star bene.
Ora le vorrei chiedere 2-3 cose.
1 cosa mi consiglia di fare e qual'è il suo parere?

2 con la mia patologia,posso eseguire un ecg sotto sforzo?
e potrebbe sfalzare il risultato(cioè nascondere un problema coronarico)causa appunto la mia patologia?
grazie franco
[#6] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
Mi pare che il suo cardiologo le stia dando dei buoni consigli, per cui il mio parere non puo' che essere quello di seguire i consigli del suo cardiologo. Per il secondo quesito, sì puo' eseguire la prova da sforzo senza nessuna alterazione del risultato.
A disposizione per ulteriori consulti