Utente 836XXX
Buongiorno.
A luglio ho subito un raschiamento a causa di un aborto interno. Ho da poco ritirato la cartella clinica e ho scoperto che il referto dell'ECG dice: "Possibile ingrandimento atriale sinistro. ECG ai limiti della norma" (più altre cose che non riesco a leggere bene, poichè si tratta di una fotocopia mal riuscita). E' pur vero che nell'ultimo bese della mia breve gravidanza mi sentivo molto fiacca, tuttavia la cosa mi sorprende: tutti gli anni mi sottopongo a visita medica sportiva e l'ECG è sempre risultato nella norma. La mia pressione è normale, ma in quel periodo era anche un po' più bassa (100 - 60); il peso è 53 kg per 161 cm di altezza (quindi normopeso) e il colesterolo, dalle ultime analisi effettuate proprio in quel periodo, risultava:
Colesterolo totale = 151 mg/dL
Colesterolo HDL = 73 mg/dL

Oggi mi sono sottoposta alla consueta visita dal medico sportivo ed è tutto risultato nella norma.

E' comunque consigliabile una visita specialistica? Nel caso di una prossima gravidanza mi devo fare controllare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, la semplice dizione "possibile ingrandimento atriale sin." di per sè non dice nulla di significativo, visto che poi l'ECG riulta nei limiti. In linea generale direi di non preoccuparsi eccessivamente, ma comunque rimane valida la visione diretta dell'esame da parte del suo curante.
Saluti