Utente 128XXX
Buongiorno dottori sono una ragazza di 24 anni. A seguito di tachicardia e ansia ho effettuato un ecocolordoppler cardiaco.. con il seguente referto:

Ventricolo sinistro non ingrandito pareti di normale spessore buona cinesi di tutti i segementi funzione sistolica conservata.
Atrio sinistro nella norma, nella norma le volumetrie destre, assente versamento pericardico.
Lievissimo prolasso olosistolico dei lembi mitralici di ecorinfrangeza lievemente aumentata(v. m-mode) minima insufficienza al color doppler.
Lievissima insufficienza tricuspidale(valvola morfologicamente normale)
Normale pressione sistolica stimata in arteia polmonare(27mmHg).

Mi è stato detto che il prolasso è congenito ma io ho sempre effettuato karate per 10 anni e ho sempre fatto ECG e ECg da sforzo ma non mi è stato mia detto nulla se non un soffio.Come mai è stato visto solo con l'ecocolordoppler e non ad una auscultazione fatta l'anno scorso nel 2008?
Ora sono un pò preoccupata sia per l'endocardite batterica sia per ciò che circola su internet riguardo la morte improvvisa..Che devo fare?
E" grave avere il prolasso che fino a 2 giorni fa non sapevo neanche di avere?Che rischi comporta nell'eventualità futura di avere un figlio?

Grazie per la vostra attenzione aspetto una vostra risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, la descrizione ecocardiografica riportata è sì indicativa di una lieve valvulopatia mitralica, ma tuttavia non è espressione di una alterazione della funzionalità valvolare tale da modificare il suo stile di vita o addirittura di paventare una morte improvvisa. In taluni casi tale valvulopatia, siccome lieve, non dà luogo a evidenti reperti auscultatori, e per quanto riguarda una eventuali profilassi endocarditica, questa è in genere consigliata solo in pazienti con grave compromissione della anatomia valvolare e non nel suo caso.
Spero di averLa tranquillizzata.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio dottore per la sua risposta..
Ancora alcune cose:
1) Posso effettuare sport dunque?
2)Nel caso in un futuro vorrò avere dei figli come mi devo comportare?
3) Ogni quanto devo tenere sotto controllo con ecocolordoppler?


Grazie per la sua attenzione mi ha davvero tarnqulizzata.
[#3] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
Mi scuso se continuo a fare domande ma il prolasso della mitrale è una cardiopatia o un'anomalia?

Grazie per l'attenziome aspetto risposte riguardo le domande che ho scritto sopra..Grazie mille
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Il prolasso valvolare mitralico va tenuto sotto osservazione mediante un ecocolordoppler cardiaco almeno ogni 3-5 anni, in genere se le condizioni si mantengono stabili non vi è alcuna controindicazione all'attività sportiva nè particolari problematiche all'atto di una gravidanza.
Saluti.
[#5] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
Grazie ancora dottore. Saluti
[#6] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
Salve gentilissimi dottori..Volevo chiedere un'informazione Non so se siano dovute al prolasso comunque avverto durtante il giorno delle palpitazioni la mattina appena sveglia, dopo pranzo e quando mi abbasso a raccogliere un oggetto a terra. ho la pressione bassa 88/66 i miei battiti variano da 68 a 78 al minuto provandoli con la macchinetta della pressione.
Le palpitazioni le avvero sempre durante la settimana rare il sabato e la domenica. forse perchè non lavoro e sono meno stressata.
Comunque sto prendendo il sedatol a base di erbe che mi ha aiutato ma non molto c'è un altro farmaco che mi possa aiutare?
Vi ringrazio tantissimo